Salvini: “Se Speranza può continuare a fare il ministro? Se parla solo di chiusure no”

Salvini torna a parlare delle dimissioni del ministro Speranza. “Se può restare? Se fa il suo lavoro sì. Se fa solo politica vedendo solo rosso e continuando a parlare di chiusure, chiusure, chiusure no”. Secondo il segretario della Lega Matteo Salvini il ministro della Salute Roberto Speranza può restare al suo posto, a patto però che non parli solo di chiusure. Lo ha detto questa sera al Tg5.

A presentare una mozione di sfiducia al ministro Speranza è stata Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, unico partito del centrodestra che è rimasto all’opposizione. Meloni ha scritto su Facebook oggi per chiedere ai suoi sostenitori di firmare un appello a sostegno della mozione di sfiducia: “L’élite di sinistra si mobilita e firma un appello in difesa del ministro Speranza. Dimostriamo loro che il popolo, quello reale e che più ha pagato per questa gestione della pandemia, è stufo di continuare a subire inutili limitazioni delle libertà personali che nulla hanno a che fare col contrasto al Covid. Aiutateci firmando la nostra petizione in sostegno alla mozione di sfiducia”.

Salvini ha rivendicato le decisioni del governo Draghi sulle riaperture, ma ora chiede che possa essere eliminato al più presto anche il coprifuoco: “Se con le riaperture temo il rialzo dei contagi? Gli italiani hanno portato pazienza per un anno, hanno dimostrato rispetto, generosità, solidarietà. Adesso che con il piano vaccinale si corre, senza più Arcuri e con Figliuolo, tornare a lavorare, il diritto alla vita, allo sport, alla musica, alla salute, alla musica, al volontariato deve essere un patrimonio di tutti gli italiani togliendo in prospettiva anche il coprifuoco alle 10 di sera”.

Sul rinvio a giudizio per il caso Open Arms Salvini ha detto: “Ho passato la mia prima domenica da imputato per sequestro di persona. Io ho fatto il mio quello per cui mi pagavano gli italiani. Vado a processo ma mi sembra una scelta politica. È il solito vizio della sinistra che quando non ci riesce alle elezioni, prova a vincere in tribunale”.

Fonte : Fanpage