Indiana Jones, la storia dell’arca dell’alleanza: cosa c’è di vero nel film

Anche se i Nazisti e Indiana Jones hanno gareggiato gli uni contro l’altro per recuperare la mitica Arca dell’Alleanza nel primo e immortale film della saga cinematografica diretta da Steven Spielberg e con protagonista Harrison Ford, la vera storia dell’Arca è nettamente più complessa e articolata di quanto mostrato nel lungometraggio.

Nel film, l’Arca è descritta come “una radio per comunicare con Dio” e la chiave per trovarla è la città perduta di Tanis, dove il faraone Shishak portò il potente artefatto dove averlo sottratto dal Tempio di Salomone. Grazie ad alcuni sogni, il Faraone decise di nascondere poi l’Arca nel Pozzo delle Anime, ma Tanis venne successivamente sepolta da un tempesta di sabbia e l’artefatto perso nei meandri del tempo e della storia.

Alla fine del film, una volta sprigionato il suo potere dai Nazisti, uccisi dallo stesso, l’Arca viene imballata e sistemata in un magazzino al sicuro, lontano da occhi indiscreti. Sebbene la storia del film fabbrichi molti elementi inventati sull’Arca, c’è del vero dietro ad alcuni di essi.

L’Arca dell’Alleanza è infatti un manufatto biblico: una cassa di legno ricoperta d’oro che aveva il compito di contenere le tavole dei Dieci Comandamenti. Secondo il racconto biblico, fu Dio a dare direttamente a Mosè le istruzioni per costruirla, istruendolo anche sull’adornala d’oro e creare due doghe in legno per trasportala, con due Cherubini d’oro sopra al coperchio. La ricostruzione nel film è praticamente identica alla descrizione che si legge nella Bibbia.

L’Arca è inoltre stata responsabile di diversi miracoli, sempre stando alla Bibbia, il che dà la base di alcuni poteri raccontati nel film. Nei racconti, ad esempio, il fiume Giordano si prosciugò quasi del tutto mentre i sacerdoti trasportavano l’arca attraverso di esso, fu portata intorno alle mura di Gricho prima che questa crollassero e inoltre inoltre lanciò sui Filistei una terribile pestilenza quando questi la sottrassero agli Israeliti. Ci sono anche resoconti di uomini morti all’istante per aver guardato troppo a lungo o aver toccato l’Arca, dunque anche la morte dei nazisti come mostrata in Indiana Jones segue delle “verità” bibliche.

L’ultimo luogo conosciuto in cui venne ospitata l’Arca fu inoltre proprio il Tempio di Salomone, questo prima che nel 587ac Gerusalemme venisse assediata dai Babilonesi, che nelle razzie distrussero anche il tempio. Da qui in poi, Indiana Jones inventa gli spostamenti dell’Arca, oggetto su cui comunque diversi studiosi continuano a discutere.

Vi ricordiamo che è in produzione l’attesissimo Indiana Jones 5 diretto da James Mangold e con protagonisti Harrison Ford, Mads Mikkelsen e Phoebe Waller-Bridge, per un’uscita prevista il 29 luglio 2022.

Fonte : Everyeye