Mick Jagger e Dave Grohl, il significato e come è nato il singolo Eazy Sleazy: “è la via per vedere la luce in fondo al tunnel”

La collaborazione tra Mick Jagger e Dave Grohl in Eazy Sleazy, uscita a sorpresa il 13 aprile, è una delle notizie più belle di un 2021 ancora segnato dalla pandemia: «Ho scritto il testo molto velocemente» ha spiegato Mick Jagger, «Ho descritto la vita di tutti al tempo della pandemia e poi ho scritto un ritornello per provare a vedere la luce in fondo al tunnel».

Mick Jagger ha voluto spiegare nel dettaglio le strofe di Eazy Sleazy, in cui dimostra come ancora oggi, a quasi 78 anni (li compirà il 23 luglio) sia rimasta intatta la sua capacità di leggere e interpretare il proprio tempo con testi taglienti, ironici e carichi di energia, una caratteristica che lo ha reso uno dei più grandi songwriter di sempre.

Nel 1965 cantava l’insoddisfazione giovanile della sua generazione in (I Can’t Get No) Satisfaction, nel 2021 è stato capace di descrivere un sentimento di frustrazione comune a tutto il mondo, e a tutte le età: «Abbiamo avuto tutti sbalzi di umore ed emozioni contrastanti» ha detto «Soprattutto a causa delle false partenze e delle interruzioni che hanno caratterizzato questi due anni difficili». Mick Jagger non ha rinunciato al suo tocco ironico e al gusto della provocazione, inserendo in due strofe tutte le possibili derivazioni del complottismo, dal deep state agli alieni, da chi crede che la Terra sia piatta a chi non crede al cambio climatico, fino ai negazionisti del Covid-19 con una sfrontatezza che solo un personaggio come lui può permettersi: “Faccio il vaccino / Bill Gates entra in circolo nel mio sangue / E’ una forma di controllo mentale”. Nel video di Eazy Sleazy, Dave Grohl sembra divertirsi parecchio ad accompagnare la leggenda degli Stones con chitarra, basso e batteria.

L’incontro tra i due risale al 2012, quando Mick Jagger conduce come ospite speciale l’ultima puntata della stagione del Saturday Night Live, e anche i Foo Fighters vengono chiamati dal produttore Lorne Michaels a partecipare allo show. «Dopo la fine dello show c’è stato un party e ci hanno chiesto di suonare» ha raccontato Dave Grohl a Lars Ulrich dei Metallica nel suo programma radiofonico It’s Electric, «Così ho chiesto a Mick: ti va di cantare con noi Bitch?”. Lui ha detto: “Sì, vediamo” e durante il concerto all’improvviso lo abbiamo visto salire sul palco. Appena finita Bitch siamo partiti subito con Miss You per non farlo scendere. È stato fantastico».

Mick Jagger ha detto che da allora sono rimasti in contatto e quando ha avuto l’idea di Eazy Sleazy, la prima persona che ha chiamato è stato Dave Grohl: «Mi piace la sua energia, e poi è come Charlie Watts: quando c’è lui alla batteria lo senti. L’ho chiamato e gli ho detto: vuoi fare una cosa insieme? Gli ho mandato Eazy Sleazy, lui ha suonato tutto e il giorno dopo me l’ha subito rimandata».  

Fonte : Virgin Radio