Taison lascia lo Shakthar Donetsk dopo 8 anni e poi scoppia in lacrime: “Obrigado”

Taison ha detto addio allo Shakhtar Donetsk dopo otto anno. L’esterno offensivo del club ucraino ha scritto pagine importanti della storia della società che ha sempre visto nel giocatore brasiliano, uno degli uomini più rappresentativi della squadra. Lo Shakhtar ha ringraziato il giocatore sui social attraverso i propri account ufficiali social ripercorrendo le tappe della sua carriera omaggiandolo con un’immagine di tutti i suoi numeri da record centrati nel corso di questa splendida avventura in Ucraina.

Nell’ultimo tweet pubblicato dal club ucraino, Taison però non riesce a trattenere le lacrime. “Obrigado” continua a dire davanti alle telecamere ufficiali dello Shakhtar che riprendono gli ultimi momenti del giocatore con il club di Donetsk. L’esterno brasiliano presto tornerà a giocare ufficialmente in Brasile con l’Internacional dopo essere arrivato allo Shakhtar nel lontano 2013 dopo tre stagioni trascorse, sempre in Ucraina, ma con la maglia del Metalist.

I numeri di Taison con lo Shakhtar Donetsk

Taison è stato sempre considerato come il giocatore di riferimento del club tanto da arrivare a totalizzare la bella di 299 presenze e mettendo a segno 55 goal. Questi numeri gli hanno permesso di essere l’unico calciatore brasiliano nella top 20 della storia dello Shakhtar per numero di partite giocate.

Taison lascia l’Ucraina con un palmares che vanta 6 campionati, 5 coppe nazionali e 4 supercoppe. Ha da tempo raggiunto l’accordo con l’Internacional ma ha chiesto al club di Donetsk di concedergli la possibilità di poter andare via in anticipo per poter essere inserito nelle liste per la Copa Libertadores. L’ultima apparizione nelle competizioni europee per Taison è stata recentemente, solo poche settimane fa, contro la Roma del suo ex allenatore Paulo Fonseca in occasione del doppio confronto tra le due squadre negli ottavi di finale di Europa League.

Fonte : Fanpage