Star Wars: perché il pianeta dei Sith in Episodio IX è Exegol e non Moraband?

In Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, viene rivelato che Darth Sidious è sopravvissuto agli eventi di Episoio VI e ha iniziato a pianificare il suo ritorno nascosto su Exegol, il pianeta che le leggende descrivono come il “mondo nascosto dei Sith”. Ma come mai l’imperatore non si è stabilito su Moraband?

Per chi non lo ricordasse, Moraband (noto anche come Korriban) è il pianeta natale dei Sith e l’ultima dimora conosciuta di Darth Bane, il Signore dei Sith che ha dato vita alla Regola dei Due (“Sempre due ci sono: un maestro e un apprendista”). Ne abbiamo avuto uno scorcio in Star Wars: The Clone Wars, l’apprezzata serie animata di Dave Filoni, quando il maestro Yoda vi si avventura come parte del suo viaggio alla scoperta dei segreti della conoscenza eterna.

La scelta di Exegol come base principale del redivivo Palpatine significa dunque che il pianeta ha sostituito Moraband nell’immaginario di Star Wars? Decisamente no, anche perché Moraband esiste tuttora nel canone del franchise. Non trattandosi di un cosiddetto “retcon”, infatti, questa decisione è probabilmente dovuta alla volontà di Disney e J.J. Abrams di creare quante più ambientazioni inedite possibili per la saga prequel, in modo da poter agire sulla trama e sull’aspetto visivo dei film in totale libertà, e non di andare a toccare l’origine per gli antagonisti dei Jedi.

Viste anche le numerose serie TV di Star Wars annunciate per Disney+, inoltre, nulla vieta che il franchise possa tornare dalle parti di Moraband in uno dei prossimi titoli in arrivo. In particolare, ricordiamo che Leslie Headland sta lavorando a The Acolyte, serie mistery thriller che racconterà l’ascesa del Lato Oscuro nei giorni finali dell’Era dell’Alta Repubblica e che dunque potrebbe avere a che fare in qualche modo con l’origine dei Sith.

Fonte : Everyeye