Omicidio suicidio: marito uccide la moglie e si toglie la vita

Omicidio suicidio a Fiumicino dove marito e moglie sono stati trovati privi di vita nella loro abitazione ad Isola Sacra. Uno accanto all’altro le vittime sono un maresciallo della Guardia di Finanza di 52 anni e la compagna di 42. La tragedia nell’abitazione dove vivevano in via Portico Placidiano. A fare la scoperta un tenente delle Fiamme Gialle inviato nella casa del sottufficiale dopo che lo stesso non si era presentato al lavoro in una caserma dello stesso Comune aeroportuale dove prestava servizio. 

Trovati morti in casa con delle ferite d’arma da fuoco, accanto all’uomo è stata trovata la pistola d’ordinanza con la quale il militare avrebbe prima ucciso la moglie per poi suicidarsi. Sul posto per constatare l’accaduto sono intervenuti gli agenti del Commissariato Fiumicino di polizia che hanno svolto i primi accertamenti. 

Informato il magistrato di turno, assieme a lui nell’abitazione del Comune alle porte di Roma hanno effettuato i rilievi gli investigatori della polizia scientifica che avrebbero trovato una lettera nella quale sarebbero state scritte le motivazioni del gesto. La salma di marito e moglie è stata messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

La tragedia ha scosso profondamente la comunità del Comune alle porte di Roma con il Primo Cittadino che ha poi espresso cordoglio per l’accaduto: “Sono profondamente rammaricato per quanto accaduto oggi pomeriggio in un’abitazione in via Portico Placidiano a Fiumicino – le parole del Sindaco di Fiumicino Esterino Montino – nella quale un uomo, maresciallo della Guardia di Finanza, e sua moglie sono stati trovati senza vita. Le forze dell’ordine sono impegnate a ricostruire l’accaduto. Desidero esprimere a nome mio e dell’Amministrazione le condoglianze ai familiari e amici della coppia”. 

Fonte : Roma Today