Coronavirus, il bollettino di oggi 14 aprile 2021: i nuovi casi Covid e il cambio colore delle Regioni. Ieri 251mila vaccinazioni

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi mercoledì 14 aprile 2021 sarà pubblicato su questa pagina come di consueto intorno alle ore 17:00. Intanto seguiremo le ultime novità in arrivo dalle Regioni anche per cercare di tratteggiare i possibili cambi di colore che potrebbero determinarsi con la prossima ordinanza del ministro Speranza prevista come di consueto venerdì dopo il monitoraggio della cabina di regia.  

Tutte le ultime notizie di oggi

L’ultimo bollettino coronavirus di ieri martedì 13 aprile registrava 476 morti e 13.447 nuovi contagi su 304.990 tamponi molecolari e antigenici. Sono 3.526 i pazienti ricoverati nelle rianimazioni per Covid in Italia, in calo di 67 unità (con 242 nuovi ingressi) mentre nei reparti ordinari sono invece ricoverate 26.952 persone, in calo di 377 unità.

Il cambio colore delle Regioni

Tra le regioni rimaste nella fascia a maggior rischio è sicuramente la Puglia quella presenta gli indicatori peggiori con un trend di casi ancora in crescita e una incidenza su 100mila abitanti pari a 258, seconda solo alla Valle d’Aosta (304) con cui quindi con ogni probabilità condividerà ancora per almeno un’altra settimana la zona rossa. Certa anche la zona rossa per un’altra settimana per la Sardegna alle prese con un balzo dei nuovi casi dopo le settimane in zona bianca: ancora il trend non si è stabilizzato con un incremento dei nuovi casi visto al 5% e una incidenza in progressione a 147 nuovi casi per 100mila abitanti trainati in particolari dai focolai in provincia di Sassari. Quanto alla Campania (ultimo Rt 1.19) l’incidenza è a 217, leggermente in calo e se i prossimi giorni confermeranno il trend vista l’assenza di allerte specifiche negli ospedali potrebbe vedere la promozione in zona arancione.

Tra le regioni monitorate e che presentano particolari criticità vi è senza dubbio il Piemonte (che veniva da un Rt 0.9) con una incidenza a 215 al limite dal passaggio in fascia di rischio alto (250) e un incremento di casi al 4%. Tra le sorvegliate speciale la Basilicata (Rt 1.15 nell’ultima misurazione) ma tra le regioni con più nuovi casi negli ultimi giorni (incidenza 214) e in progressiva crescita del 4%.

Con la zona gialla sospesa per decreto c’è il solo Molise ad ambire al passaggio in zona bianca ma ha ancora una incidenza nei sette giorni di 64 nuovi casi per 100mila abitanti, superiore alla soglia nonostante una situazione dei contagi incoraggiante e sostanzialmente stabile: nell’intera regione sono appena 600 le persone attualmente positive.

Ma veniamo dunque ai dati di oggi.

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 14 aprile 2021

articolo aggiornato alle ore 14:00 clicca qui per aggiornare la pagina 

  • Nuovi casi: — (ieri 13.447)
  • Casi testati: — (ieri 87.678)
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): — (ieri 304.990)
    • molecolari: — (ieri 152646 di cui 12064 positivi pari al 7.90%)
    • rapidi: — (ieri 152344 di cui 1375 positivi pari al 0.90%)
  • Attualmente positivi: — (ieri 519.220)
  • Ricoverati: — (ieri 26.952)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: — (ieri 3.526, 242 nuovi)
  • Totale casi positivi dall’inizio della pandemia: — (ieri 3.793.033)
  • Deceduti dopo Covid test positivo: — (ieri 115.088, +476)
  • Totale Dimessi/Guariti: — (ieri 3.158.725)
  • Vaccinati: 4.055.458 (13.585.908 dosi somministrate) 
    si tratta del 87.2 delle 10.259.730 dosi consegnate da Pfizer e delle 1.320.400 consegnate da Moderna al 12 aprile. La campagna vaccinale dedicata agli over 80 non in Rsa ha coinvolto oltre 4.722.908 i “nonni” che hanno avuto almeno una dose del vaccino Pfizer/Moderna. Con i 3.995.700 vaccini AstraZeneca destinati alla fase 3 sono stati coinvolti 244mila uomini delle forze armate e 1.120.557 docenti e non docenti del personale scolastico. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 251.393 dosi (di cui 61mila seconde dosi) rispetto alle 300mila auspicate dal piano vaccinale.

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.​

Di seguito le zone in area rossa*:

  • Valle d’Aosta: —
  • Campania: —
  • Puglia: —
  • Sardegna: —

*Che cosa si può fare in zona rossa.
Gli spostamenti permessi solo per validi motivi dalle 5 alle 22, sempre con autocertificazione. Vietato anche andare i visita dagli amici/parenti. Chiuse anche le scuole materne ed elementari

Di seguito le zone in area arancione**:​

  • Piemonte: —
  • Liguria: —
  • Lombardia: —
  • Trentino: —
  • Alto Adige: 92 nuovi casi e 1 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1, ricoveri stabili
  • Veneto: 1081 nuovi casi e 24 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti-9, ricoveri -73 
  • Friuli Venezia Giulia: —
  • Emilia Romagna: —
  • Marche: 415 nuovi casi
  • Toscana: 1168 nuovi casi e 32 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti-1, ricoveri stabili
  • Umbria: 137 nuovi casi e 5 decessi. Saldo ospedalizzati: ti -3, ricoveri -17
  • Abruzzo: —
  • Lazio: —
  • Molise: 46 nuovi casi e 1 decesso. Saldo ospedalizzati: Ti +2, ricoveri -2
  • Basilicata: 213 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: stabili
  • Calabria: —
  • Sicilia: —

**Che cosa si può fare in zona arancione.
Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22 ma con autocertificazione; sarà vietato uscire dal proprio comune. I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, consentito l’asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis

Che cosa si può fare in zona gialla.
Da lunedì 15 marzo e fino al 30 aprile la zona gialla è sospesa: valgono pertanto le prescrizioni della zona arancione. Per domani e Domenica, ultimi giorni in area gialla, sarà possibile muoversi dalle 5 alle 22. Nei bar consentito l’asporto fino alle 18. Ristoranti aperti fino alle 18 poi solo asporto o consegna a domicilio. Sarà possibile frequentare i musei ma non nei festivi (fino al 27 marzo). Consentito spostarti in visita a parenti e amici al massimo in due persone più gli under 14 e eventuali disabili a carico. Restano sospesi gli spostamenti tra le regioni anche dello stesso colore

Le zone in area biancaChe cosa si può fare in zona bianca.
Non vale la prescrizione del nuovo Dl 12 marzo. Inoltre secondo quanto prescritto dal Dpcm 2 marzo decade il coprifuoco. Le attività di ristorazione avranno la possibilità di apertura serale fino alle 23, i bar fino alle 21. Aperti nei fine settimana anche i centri commerciali. Riaprono musei, teatri, cinema, palestre, piscine e università.

Coronavirus, le ultime notizie

Dopo il caso dei vaccini J&J sospesi negli Stati Uniti oggi torna alla ribalta il caso Astrazeneca con la Danimarca che ha deciso la sospensione permanente delle inoculazioni del farmaco sviluppato dall’università di Oxford.

Iniziata oggi la distribuzione alle Regioni di circa 1,5 milioni di dosi di vaccino Pfizer, arrivate in mattinata presso gli aeroporti di Bergamo, Bologna, Brescia,  Roma Ciampino, Milano Malpensa, Pisa e Venezia. Le consegne interesseranno più di 210 strutture sanitarie in tutta Italia, e si concluderanno entro 24 ore.

[embedded content]

Continua a leggere su Today.it

Fonte : Today