Dune, il nuovo adattamento è “spettacolare” secondo il co-sceneggiatore del film

Mancano diversi mesi all’uscita di Dune, il nuovo kolossal targato Denis Villeneuve, ma il co-sceneggiatore del film Eric Roth ci tiene a rassicurare gli animi e garantisce: sarà spettacolare.

Ai microfoni di Collider Eric Roth, autore della sceneggiatura del film assieme a Villeneuve e Jon Spaiht, ha raccontato come è entrato a far parte del progetto, come si è trovato con i suoi colleghi, e cosa poterci aspettare dal più recente adattamento del romanzo di Frank Herbert.

Lavorare a Dune è stato fantastico. Avevo già collaborato con Denis per Arrival e siamo diventate un po’ anime gemelle. Così quando è arrivato il momento di Dune, mi ha chiesto se fossi interessato. Ho steso una di quelle prime bozze in pieno stile Eric Roth, così lunghe da dover essere asciugate e accorciate un po’. Denis ci ha lavorato un po’, e poi mi ha chiesto di entrare nel team di sceneggiatori” spiega lo sceneggiatore di Forrest Gump e Munich.

Ero parecchio impegnato, così a noi si è aggiunto Jon Spaiht, che è uno sceneggiatore meraviglioso, e credo abbia aiutato a tenere tutto con i piedi per terra. Ed è… Beh, non voglio dire Il Signore degli Anelli, ma credo sia davvero spettacolare. Denis è un vero e proprio visionario“.

In quanto ai contenuti che vedremo, Roth è molto chiaro: “Si tratta dell’intera prima parte [del libro]. Non ne ero al corrente quando abbiamo iniziato a lavorarci, così sono andato oltre e ho scritto anche di più, finendo con l’adattare anche un po’ della seconda parte. Ma ho visto il film, ed è praticamente la prima metà del libro“.

Ma parliamo di sequel… “Ho scritto il trattamento da mostrare al Frank Herbert Estate per poter avere approvata la seconda parte, ma vi devo dire di aver fatto il possibile. Al momento ho anche altre cose che voglio fare. Ho 76 anni, e queste sono cose che richiedono parecchio tempo. Perciò ne ho già altre che mi entusiasmato parecchio“.

Spero però che gli spettatori amino così tanto Dune da permettere la realizzazione di una seconda parte. Sono certo che Denis la adatterebbe alla grande” conclude.

Fonte : Everyeye