Sanità, al Fatebenefratelli visite gratuite per la Giornata nazionale della salute della donna

Porte aperte anche al Fatebenefratelli-Isola Tiberina di Roma dal 19 al 25 aprile per la VI edizione dell’Open Week organizzata con la Fondazione Onda-Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, in occasione della Giornata nazionale della Salute della Donna celebrata il 22 aprile. 

Il nosocomio, per l’occasione, metterà a disposizione visite gratuite dedicate al mondo femminile (solo su prenotazione) nelle varie specialità e in diversi momenti della settimana. Si partirà il 21 aprile con la Medicina generale (visite per l’ipertensione arteriosa) e la Neurologia (screening del declino cognitivo), per proseguire il 22 con le Visite senologiche della Breast Unit, il 23 con le Visite Oculistiche per problemi legati a gravidanza e allattamento.

L’iniziativa al femminile dell’ospedale si concluderà il 24 con gli sportelli di Endocrinologia e Malattie Metaboliche per patologie della tiroide, osteoporosi, diabete, obesità, nutrizione in gravidanza. Ancora il 24, saranno a disposizione i medici della Ginecologia con visite dedicate alle diverse fasce d’età: adolescenza, età fertile e preconcezionale, menopausa e terza età. 

Il Fatebenefratelli è uno dei 180 Centri ospedalieri premiati con i Bollini Rosa che aderiscono all’Open Week della Fondazione Onda (una rete che conta attualmente 335 strutture), che “apre” questa settimana alle donne con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili.

“Ancora una volta l’ospedale “si tinge” di rosa  – commenta Fra Pascal Ahodegnon, direttore Generale del Fatebenefratelli all’Isola Tiberina – per andare incontro alle donne con i servizi offerti dal Nosocomio, da sempre attento al mondo femminile e presenza storica del territorio, che, con i suoi 3500 parti l’anno circa, è punto di riferimento di tante famiglie che si rivolgono alla struttura per la salute di mamma e bambino; un accompagnamento, quello offerto alla donna, per tutte le patologie e in tutte le fasce di età: prima, dopo e oltre il percorso della gravidanza, in armonia con la missione di accoglienza e di presa in carico globale della persona che identifica la missione dei Fatebenefratelli” . 

“Si rinnova per la sesta volta l’iniziativa dedicata alla salute delle donne negli ospedali italiani, ancora più preziosa in questo momento di emergenza sanitaria che in verità si prolunga da un anno”, commenta Francesca Merzagora, Presidente di Fondazione Onda. “La prevenzione resta un tema centrale: eppure secondo il terzo Rapporto di Salutequità è in aumento la rinuncia alle cure dei pazienti non-covid-19. E sono soprattutto le donne a rinunciare alle cure, in tal modo evidenziando quanto questa pandemia le abbia colpite sul piano fisico, psichico, professionale e sociale. Le malattie oncologiche, croniche, i servizi dedicati alla gravidanza, sono alcuni esempi di patologie ‘dimenticate’: ci auguriamo che questa settimana alla quale hanno aderito circa 180 Ospedali con i Bollini Rosa possa offrire la possibilità a tante pazienti di tornare ad occuparsi della loro salute”. 

Fonte : Roma Today