Flight, la storia vera del disastro aereo che ha ispirato il film con Denzel Washington

Questa sera su Rai 4 torna in onda Flight, pellicola del 2012 diretta da Robert Zemeckis che vede Denzel Washington nei panni di un pilota con gravi problemi di alcolismo che si trova costretto a compiere un difficile atterraggio aereo per portare in salvo i suoi passeggeri, dovendo poi affrontare le conseguenze delle indagini sull’accaduto.

Come spiegato dallo sceneggiatore John Gantis, parte degli eventi narrati nel film (ovvero l’incidente) sono liberamente ispirati al disastro aereo del volo Alaska A, precipitato nell’Oceano Pacifico a causa dopo aver denunciato un guasto agli stabilizzatori il 31 gennaio del 2000.

A differenza di quanto si vede in Flight, tuttavia, non ci fu alcun sopravvissuto: il velivolo andò completamente distrutto nell’impatto con l’acqua e ciò costò la vita a tutti gli 83 passeggeri e i 5 membri dell’equipaggio presenti a bordo. Come nella pellicola, i piloti dell’Alaska 261 cercarono di attuare una manovra mai tentata prima: capovolgere la posizione dell’aereo in modo da stabilizzare il volo. Tuttavia, l’usura eccessiva del “martinetto” dello stabilizzatore orizzontale costrinse il velivolo ad una fatale picchiata da circa ottomila metri di altezza, raggiungendo una velocità di circa tre volte superiore al normale.

Per altri approfondimenti sul film, vi lasciamo alla nostra recensione di Flight.

Fonte : Everyeye