Glossario del cambiamento climatico: le parole chiave in ordine alfabetico

Una lista dei termini indispensabili per parlare del riscaldamento globale, conoscere meglio il fenomeno del climate change e combatterlo insieme. Una terminologia fondamentale per affrontare correttamente un tema urgente che riguarda l’interno pianeta

Il cambiamento climatico è un tema che ormai da anni è diventato di stretta attualità. Ma di cosa si tratta esattamente? E cosa significano i termini che sempre più spesso si usano per parlare di questo fenomeno? Ecco un breve glossario per capire meglio il climate change. Una lista in ordine alfabetico delle parole chiave per parlare del riscaldamento globale e combatterlo insieme. Una terminologia fondamentale per affrontare correttamente un tema urgente che riguarda l’interno pianeta. Alcuni di questi concetti sono ormai noti a tutti, altri sono più particolari. Vediamo quali sono (LO SPECIALE IMPACT: SOLUZIONI PER UNA CRISI)

Accordo di Parigi

Clima, entro il 2100 le estati potrebbero durare 6 mesi: ecco perché

Un trattato internazionale legalmente vincolante sui cambiamenti climatici adottato da 196 parti alla COP21, a Parigi, nel 2015. Il suo obiettivo è limitare il riscaldamento globale tornando a farlo scendere di 2 gradi. Ogni cinque anni i Paesi devono presentare i loro piani per raggiungere questo obiettivo.

Adattamento

Parola simbolo della natura, che oggi rappresenta una sfida importante anche per l’uomo, che deve adattarsi ai cambiamenti del pianeta. Per far fronte agli effetti del cambiamento climatico bisogna intervenire sulle cause, sui processi di produzione, sulle strutture, ma anche ad esempio costruire difese contro le inondazioni, oppure pensare a coltivazioni resistenti alla siccità.

Biodiversità

Un termine che indica l’essenziale pluralità delle forme di vita in un determinato ambiente. Sono tanti gli organismi viventi che concorrono a costruire il delicato equilibrio di un ecosistema. La scomparsa di un singolo animale può spesso avere conseguenze sull’intero ambiente.

Biomasse e biocarburanti

Clima: con energia prodotta da scarti la Co2 diventa risorsa

La biomassa è la materia organica che proviene da piante e animali, dallo sterco ai trucioli di legno. Questa può essere utilizzata per produrre energia pulita e a basso impatto ambientale. Dalle biomasse si possono così derivare biocarburanti, energia meno inquinante che si inserisce nella catena del riciclo.

Cambiamento climatico

È il concetto che tiene insieme tutti gli altri. L’effetto a cui si va incontro quando non si interviene sulle produzioni e sullo stile di vita. Il clima della Terra sta cambiando, determinando variazioni del livello del mare, scioglimento dei ghiacciai e generale riscaldamento globale.

CO2

Anidride carbonica. È uno degli elementi che serve a determinare il livello di saturazione di un ambiente. Paesi, aziende e organizzazioni, possono fissare dei tetti massimi di produzione di CO2 per soddisfare gli impegni di riduzione delle emissioni. Per evitare l’eccessiva diffusione della CO2 nell’aria esistono anche delle pratiche di stoccaggio in particolari serbatoi.

CO2, carbon credits e carbon tax