“Who’s Next”, altro che rock-opera…

Il piano, originariamente, era un altro. Però, dopo una sfilza di problemi, gli astri si allinearono sopra la testa di Pete Townshend e, con l’aiuto di una vecchia chitarra, un sintetizzatore e un grande produttore, gli Who nel 1971 entrarono nel futuro p

Fonte : Rockol