Maneskin, già sold out una delle due date dei concerti di dicembre

Si sono aggiudicati sabato 6 marzo il gradino più alto del podio in un Festival di Sanremo senza precedenti. Per la prima volta a trionfare è la band pop-rock dei Maneskin con il brano “Zitti e buoni”. Sull’onda del grande successo che li sta travolgendo, sono state annunciate ieri le date milanesi del prossimo tour, dedicato ai successi del nuovo album “Teatro d’Ira-Vol.1”, in uscita il 19 marzo. Date che però sono già sold out.

I Maneskin al Mediolanum Forum di Assago

Maneskin a Sanremo 2021 con Zitti e buoni: il testo

È successo poche ore dopo la pubblicazione della prima data live. Il concerto dei Maneskin previsto per la serata del 18 dicembre 2021 è andato sold-out in poco meno di sei ore. Un risultato strabiliante per la band che si è fatta conoscere ad X-Factor e che ora si trova a calcare palchi importantissimi, come quello del prossimo Eurovision Song Contest del 22 maggio.

La vista dei biglietti letteralmente “andati a ruba”, ha convinto tutti, band e organizzatori, a raddoppiare anche il 19 dicembre, nello stesso palazzetto. Protagonista delle serate sarà il rock e la presentazione del nuovo album in studio intitolato “Teatro d’Ira-Vol.1”, in uscita nelle prossime settimane. In scaletta si aggiungeranno molto probabilmente anche i successi della band, da “Chosen” brano d’esordio nel talent show a “Torna a casa”, fino all’ultimo successo radiofonico dal titolo “Vent’anni”, dedicato proprio a tutti i giovani della generazione Z.

Chi sono i Maneskin

Formata da 4 componenti, ognuno con la propria forte personalità, i Maneskin sono una band romana nata nel 2016. Da sempre amanti della musica, hanno un passato fatto di busker e gavetta nelle principali piazze romane.

Il loro vero trampolino di lancio arriva con la partecipazione all’edizione di X-Factor numero 11 dove, guidati dal coach Manuel Agnelli (con cui hanno duettato a Sanremo), si classificano in seconda posizione, solo dietro al talento lirico di Lorenzo Licitra. Irriverenti, provocatori e dall’animo rock, i Maneskin iniziano a farsi strada nel panorama musicale italiano, nonostante le loro sonorità non siano “di moda” e raggiungono l’apice con l’annuncio ufficiale, lo scorso dicembre 2020, del loro approdo sul palco più prestigioso d’Italia, in qualità di concorrenti Big.

Vero trascinatore del gruppo è Damiano David, frontman e voce. Più grande anagraficamente (1999) rispetto ai compagni, ha da subito colpito nel segno e affascinato grazie al suo carisma e la voglia di strafare. Victoria De Angelis è l’unica presenza femminile nella band. La bassista, classe 2000, è di origini italo-danesi. Da lei arriva il nome ufficiale “Maneskin”, che in danese vuol dire “Chiaro di luna”. Thomas Raggi è il chitarrista della band, da sempre amico di Victoria, è nata proprio da loro l’idea di fondare un collettivo e di scrivere quell’annucio su Facebook per la ricerca di un batterista, che ha portato all’arrivo di Ethan Torchio. Il batterista, il più piccolo tra i quattro, è figlio d’arte, ma alla carriera cinematografica e registica del padre, ha da sempre preferito quella per la musica.

Fonte : Sky Tg24