Clint Eastwood: perché John Wayne rifiutò di lavorare con lui in un western?

John Wayne e Clint Eastwood sono forse i due volti più famosi del cinema western, pur incarnandone due anime profondamente diverse: al western classico da “buoni contro cattivi” meravigliosamente rappresentato da Wayne, infatti, la star de Gli Spietati opponeva un western di chiaroscuri e di personaggi ambigui come la loro moralità.

Una deriva, quella presa dal genere a partire dagli anni ’60 anche e soprattutto grazie a registi come il nostro Sergio Leone, che a Wayne sembrava proprio non andar giù: la star di Ombre Rosse non mancò mai di esprimere il proprio disprezzo verso i film della nuova era, come dimostra il secco rifiuto con cui l’attore respinse la proposta di apparire in un film proprio con il suo più giovane collega Eastwood.

Il film in questione era intitolato The Hostiles e avrebbe dovuto vedere Wayne nei panni di un vecchio proprietario terriero spogliato di tutte le sue proprietà da un Clint Eastwood versione giocatore d’azzardo senza scrupoli. Una sceneggiatura, quest’ultima, che lasciò il nostro John profondamente disgustato: nel rifiutare la proposta l’attore fece infatti presente tutta la sua contrarietà alla violenza morale e fisica rappresentata nei nuovi western, sottolineando ancora una volta di considerare Eastwood uno dei principali artefici di questo degenerare del cinema che l’aveva reso celebre.

Vi sarebbe piaciuto assistere a questa collaborazione tra due leggende di questo calibro? Diteci la vostra nei commenti! Recentemente, intanto, abbiamo visto un Clint Eastwood in gran forma nella prima foto del suo nuovo film.

Fonte : Everyeye