Inter-Atalanta, Gasperini: “Arrabbiati per il risultato, ma usciamo rafforzati”

L’allenatore dell’Atalanta dopo la sconfitta di Milano: “Siamo soddisfatti per il match e arrabbiati per il risultato. Usciamo da questa partita con convinzioni maggiori. E’ l’anno dell’Inter e si vede”

INTER-ATALANTA 1-0, HIGHLIGHTS

Deluso per il risultato, soddisfatto per la prestazione. Sentimenti contrastanti per Gian Piero Gasperini dopo la sconfitta per 1-0 dell’Atalanta contro l’Inter. A decidere il match è stato il gol di Skriniar nell’unico tiro in porta concesso nel corso dei novanta minuti: “Abbiamo perso con un gol su calcio d’angolo, secondo me con un po’ di sfortuna, con una palla che balla in area – spiega l’allenatore – Noi abbiamo avuto due occasioni così nel primo tempo, salvate da Handanovic e Brozovic. Abbiamo perso su un episodio, questo non cambia la partita che abbiamo fatto“. Gasperini, infatti, elogia la sua squadra per la prestazione: “Abbiamo fatto una buona partita, giusta anche nel finale. Abbiamo spinto cercando il gol e fatto la nostra gara. Siamo soddisfatti per il match e arrabbiati per il risultato. Per quello che abbiamo fatto la sconfitta ci sta molto stretta e ci dispiace per questo motivo. Abbiamo giocato contro l’Inter: è il suo anno, noi usciamo rafforzati da questa partita”.

“Zapata? Speriamo non sia nulla di serio”

In vista dei prossimi impegni, soprattutto il ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Real Madrid, andranno verificate le condizioni di Zapata, uscito dal campo al 70° minuto: “Speriamo non sia nulla di serio e importante – dichiara Gasperini – In quel momento, vista la sua fisicità, non sarebbe uscito di sicuro”. Negli ultimi venti minuti è mancato l’apporto in campo del colombiano quando l’Atalanta ha cercato in ogni modo il gol del pareggio: “L’Inter non concede molto, bisogna essere cinici nelle situazioni che si hanno. Quando sono passati in vantaggio erano in tanti, lì o ti affidi ai cross o giochi nello stretto. Siamo stati bravi a non concedere contropiedi a gente come Lautaro, Lukaku e Sanchez. Non era facile. Noi siamo soddisfatti della prestazione, forse per questo siamo rammaricati del risultato. Abbiamo giocato contro l’Inter, prima in classifica e candidata allo scudetto. Usciamo da questa partita con convinzioni maggiori”.

“Ci manca uno scalino che non è facile”

Convinzioni già acquisite nel corso degli anni da parte dell’Atalanta e, per Gasperini, la sconfitta di San Siro sarà utile per i prossimi impegni: “Questa squadra esce con una giusta dose di rabbia e nervosismo, questo il risultato ci sarà utile per le prossime partite. Stiamo giocando contro le migliori del campionato, con Milan, Juventus, Napoli, Lazio e Roma. Siamo lì insieme a loro, ci giochiamo tutto in pochi punti. Con queste squadre spesso abbiamo fatto risultato, con Inter e Juve abbiamo pareggiato. Ci manca uno scalino che non è facile. Noi dobbiamo essere soddisfatti contro chi stiamo competendo, poi dobbiamo battere Real Madrid e Juventus in finale e diventiamo di un altro pianeta. Siamo soddisfatti di battagliare contro certe squadre in campionato e in Europa“.

Fonte : Sky Sport