Pink Floyd, quella volta in cui Roger Waters quasi uccise Nick Mason

Durante un’intervista rilasciata da Roger Waters nel 2015, il genio creativo dei Pink Floyd ha raccontato un episodio che riguarda lui e Nick Mason tanto bizzarro quanto pericoloso, accaduto durante la permanenza nella band: “Abbiamo una lunga storia io e Nick, sfortunatamente o fortunatamente. Una volta l’ho quasi ucciso quando eravamo giovani. Stavamo facendo le prove prima del tour. Cercavamo di creare sempre situazioni pericolose tra di noi. Eravamo presi e qualcuno ci aveva appena servito delle tazze di tè molto calde. Aspettai fino a quando Nick non iniziò a sorseggiare il tè, e non so proprio perché reagì in quel modo ma ad un certo punto pronunciai la parola “Yacht” e lui letteralmente esplose. Gli uscirono due fiumi di tè dal naso!

L’ex Pink Floyd ha così raccontato la sua immediata reazione: “Stava davvero soffrendo e pensai ‘Oh Dio, l’ho ucciso’. Non ho potuto aiutarlo perché stavo ridendo a crepa pelle, ma alla fine si riprese – Waters di è poi rivolto all’intervistatore – Se mai un giorno lo dovessi incontrare chiedili: “Roger dice che un giorno ti ha quasi ucciso” e lui ti risponderà: “Sì, l’ha fatto”. Yacht era la parola chiave”.

Guarda il video in cui Roger Waters, divertito probabilmente come nel momento in cui ha provocato l’incidente, racconta quanto accaduto a Nick Mason:

Fonte : Virgin Radio