L’MLS ha aperto un’indagine sul trasferimento di Matuidi all’Inter Miami

L’Inter Miami è di nuovo agli onori delle cronache. La squadra che è di proprietà anche di David Beckham nei giorni scorsi aveva avuto popolarità mondiale per delle immagini del nuovo look di Gonzalo Higuain, mentre adesso è balzata agli onori delle cronache per l’acquisto di un altro ex calciatore della Juventus: Blaise Matuidi. La Major Soccer League sta infatti indagando sul trasferimento del centrocampista che con la Francia vinse i Mondiali 2018.

Matuidi è diventato in breve tempo un perno della squadra della Florida (16 partite e un 1 gol), ma ora rischia di diventare un caso. La MLS ha aperto un’indagine perché effettuando quest’acquisto l’Inter Miami non avrebbe rispettato le regole in particolari le linee guida salariali:

La Major League Soccer ha avviato un’indagine formale del trasferimento di Blaise Matuidi all’Inter Miami CF, in particolare investigando su come e se l’acquisto del giocatore abbia rispettato le linee guida del roster e il budget salariale. Non ci saranno altri commenti dalla MLS fino al termine dell’indagine.

Le squadre del campionato americano possono avere un massimo tre calciatori a cui è consentito dare uno stipendio più alto rispetto al tetto salariale, che è fissato a 4,9 milioni di dollari (circa 4 milioni di euro). Negli Stati Uniti questa regola è stata introdotta proprio quando arrivò in MLS Beckham e infatti si parla di ‘regola Beckham’. I tre calciatori che sforano l’ingaggio dei 4,9 milioni dell’Inter Miami sono ovviamente Higuain, uno degli attaccanti in assoluto più forti della sua generazione, insieme a Rodolfo Pizarro e Matias Pellegrini. Nell’elenco non è incluso Matuidi. Ma evidentemente ci sono dei sospetti sul reale stipendio del giocatore francese.

Fonte : Fanpage