La classifica di Sanremo 2021 dopo la quarta serata

Ecco la classifica generale provvisoria, frutto della Giuria Demoscopica, del voto dell’orchestra e della sala stampa:

1.    Ermal Meta

2.    Willie Peyote

3.    Arisa

4.    Annalisa

5.    Maneskin

6.    Irama

7.    La rappresentante di lista

8.    Colapesce e Dimartino

9.    Malika Ayane

10.  Noemi

11.  Lo Stato Sociale

12.  Orietta Berti

13.  Extraliscio e Davide Toffolo

14.  Max Gazzè

15.  Fulminacci

16.  Gaia

17.  Francesca Michielin e Fedez

18.  Madame

19.  Fasma

20.  Ghemon

21.  Francesco Renga

22.  Coma Cose

23.  Gio Evan

24.  Bugo

25.  Random

26.  Aiello

La classifica della quarta serata di Sanremo 2021 della sala stampa è invece questa sotto.

1.    Colapesce e Dimartino – Musica leggerissima

2.    Maneskin – Zitti e buoni

3.    Willie Peyote – Mai dire mai (La locura)

4.    La rappresentante di lista – Amare

5.    Ermal Meta – Un milione di cose da dirti

6.    Noemi – Glicine

7.    Arisa – Potevi fare di più

8.    Irama – La genesi del tuo colore

9.    Malika Ayane – Ti piaci così

10.  Madame – Voce

11.  Francesca Michielin e Fedez – Chiamami per nome

12.  Orietta Berti – Quando ti sei innamorato

13.  Coma Cose – Fiamme negli occhi

14.  Max Gazzé – Il farmacista

15.  Lo Stato Sociale – Combat Pop

16.  Fulminacci – Santa Marinella

17.  Annalisa – Dieci

18.  Extraliscio e Davide Toffolo – Bianca luce nera

19.  Ghemon – Momento perfetto

20.  Gaia – Cuore amaro

21.  Fasma – Parlami

22.  Francesco Renga – Quando trovo te

23.  Bugo – E invece sì

24.  Gio Evan – Arnica

25.  Aiello – Ora

26.  Random – Torno a te

Sanremo 2021, i momenti migliori della quarta serata

Una quarta serata ricca di eventi. A inaugurare questo nuovo appuntamento con Sanremo 2021 sono state le Nuove Proposte. Gaudiano ha trionfato sul palco dell’Ariston con la sua “Polvere da sparo”.

Achille Lauro a Sanremo 2021, quarta serata: quadro con Boss Doms

In teatro si sono alternati tutti gli artisti in gara per un totale di 30 esibizioni. Una in più, a dire il vero, considerando la necessità di riascoltare Francesco Renga il cui microfono aveva dato problemi a inizio canzone. Amadeus e Fiorello si sono messi ripetutamente in gioco. Hanno cantato in versione Rosario Salerno e Amedeo Squillo Siamo Donne, brano portato proprio a Sanremo nel 1991 da Jo Squillo e Sabrina Salerno. L’artista siciliano ha poi preso parte al nuovo quadro di Achille Lauro, che ha cantato “Me ne frego” e “Rolls Royce” affiancato anche da Boss Doms.