Space Jam 2, Lola Bunny non sarà sessualizzata come nel film originale

Nel corso di una recente intervista promozionale con Entertainment Weekly per promuovere le nuove immagini di Space Jam 2: A New Legacy, il regista Malcolm D. Lee ha commentato la sua versione di Lola Bunny.

L’autore ha dichiarato che, dopo aver visto l’originale Space Jam del 1996 per la prima volta nel 2019, è stato colto alla sprovvista dalla rappresentazione “molto sessualizzata” dell’unica atleta donna della Tune Squad.

Oggi siamo nel 2021” ha affermato D. Lee. “È importante riflettere l’autenticità di personaggi femminili forti e capaci.” Secondo il regista, Lola Bunny è stata “rielaborata” per Space Jam: A New Legacy allo scopo di renderla meno l’interesse sentimentale di Bugs Bunny e più “il miglior giocatore della squadra all’infuori di LeBron“.

Se vi siete persi la trama del film, inoltre, ecco la sinossi ufficiale per gentile concessione di Don Cheadle: “Interpretando se stesso, LeBron James fatica a relazionarsi con suo figlio Dom [interpretato dal sedicenne Cedric Joe], che è molto più interessato a creare giochi che a giocarci. Ma quando le abilità tecniche di Dom attirano l’attenzione di un umanoide in CGI di nome Al G Rhythm (Don Cheadle), il duo padre-figlio viene risucchiato nel “Server-verse” di intrattenimento della Warner 3000, con l’A.I. che rapisce Dom nella speranza di rubare i followers di LeBron Re“.

Space Jam: A New Legacy, il primo film dei Looney Tunes dai tempi di Looney Tunes: Back in Action, uscirà nelle sale cinematografiche e su HBO Max il 16 luglio. Per altri approfondimenti, guardate il breve teaser del film presente nel trailer HBO Max.

Fonte : Everyeye