Ibra ricorda Astori a Sanremo: “Davide è sempre con noi, anche se da tre anni non c’è più”

Zlatan Ibrahimovic ha saltato la seconda serata del Festival di Sanremo, è tornato a Milano per seguire da vicino il Milan. Lo svedese da bordo campo, perché infortunato, ha seguito l’incontro con l’Udinese. Un’ora e mezza dopo la fine della partita si è collegato brevemente con l’Ariston e salutando Amadeus ha voluto ricordare Davide Astori, il calciatore della Fiorentina, che morì esattamente tre anni fa, dicendo:

Facciamo un applauso per Davide Astori. Sono tre anni che non è più con noi, ma lui è sempre con noi.

La gag tra Ibra e Amadeus

Ibrahimovic dopo la mezzanotte a sorpresa si collega con il Teatro Ariston di Sanremo. Prima e dopo aver parlato di Astori il bomber scherza con Amadeus, conduttore e direttore artistico: “Per noi è stata una partita difficile, ma alla fine è ok. Non toccare troppe cose, domani mi presento per controllare che è tutto a posto. Ama, ti vedo un po’ stanco, vai a letto, fai presentare a Elodie che è molto più brava di te.

Un applauso per Davide Astori

E soprattutto ha voluto ricordare Astori, morto esattamente tre anni fa, era il 4 marzo 2018. Un momento indimenticabile per tutti gli appassionati di calcio. Queste le parole di Ibra: “Ama, scusa: voglio che facciamo un applauso a Davide Astori, è tre anni che non c’è più, ma è sempre con noi”.

L’omaggio in ritardo di Milan-Udinese per Astori

Al 13′ di tutte le partite è stato ricordato l’ex capitano della Fiorentina. A San Siro però in occasione di Milan-Udinese l’omaggio non c’è stato al minuto 13. Probabilmente c’è stato un problema tecnico, risolto successivamente, e così al 13′ del secondo tempo i calciatori si sono fermati e hanno applaudito Davide, mentre il tecnico del Milan Pioli si è commosso pensando al giocatore a cui era legato da vera amicizia.


Fonte : Fanpage