4 marzo: World Obesity Day. Perdere peso con la tecnologia

Il 4 marzo è la Giornata Mondiale dell’Obesità. Questa giornata è dedicata ad affrontare l’epidemia di obesità globale. “Chiediamo a ognuno di lavorare insieme per una vita più felice, più sana e più lunga per tutti” dichiarano sul sito www.worldobesityday.org “Insieme possiamo creare un futuro più sano
Per avere un impatto reale sull’obesità, dobbiamo lavorare insieme per affrontare le sue numerose cause alla radice in tutta la società. Semplificare la malattia a qualsiasi causa può rendere il trattamento ancora più difficile. Quindi dobbiamo aumentare la consapevolezza e migliorare l’accesso alle informazioni appropriate. Lavoriamo insieme per combattere le cause profonde dell’obesità”.

Allurion Technologies

L’innovazione introdotta dall’americana Allurion Technologies nel 2017 è ad oggi utilizzata in più di 40 Paesi: si chiama Elipse Balloon, l’unico palloncino gastrico il cui posizionamento non richiede endoscopia, anestesia, rimozione chirurgica, bensì una procedura ambulatoriale indolore della durata di 20 minuti senza uso di sedativi.
Elipse è l’alternativa agli interventi di chirurgia bariatrica nei pazienti obesi, ma è anche un approccio innovativo perchi è in sovrappeso e decide di perdere velocemente i kg in eccesso, anche quelli presi in poco tempo come durante lapandemia.
Quale è la difficoltà più grande nel seguire una dieta?
Ignorare la fame e seguire con disciplina una dieta non è semplice perché perdere peso non è solo un problema di forza  di volontà ma una questione biologica, infatti molti obesi e sovrappeso si attengono a regole alimentari senza avere risultati. Il palloncino Elipse con il suo posizionamento occupa gran parte dello stomaco e stimola un senso di sazietà che aiuta il paziente a mangiare meno e a seguire una dieta bilanciata.
Il New York Times riporta che il 76% delle persone ha preso fino ad 8 kg durante il primo lockdown, il 63% di queste ha oggi come priorità la perdita di kg in eccesso, sia per motivi estetici che di salute. Sempre più ricercate su Google soluzioni efficaci ed alternative per la perdita di peso veloce e duratura.

IL POSIZIONAMENTO

Elipse è un sottile palloncino a film polimerico racchiuso in una capsula grande come una pastiglia, facile da deglutire. La capsula è collegata ad un sottile tubicino, una volta ingerita ne viene verificata la posizione tramite una radioscopia e quindi attraverso il piccolo catetere il medico inserisce 550 cc di soluzione fisiologica che riempie il palloncino contenuto nella capsula fino a fargli assumere le dimensioni di un pompelmo. Viene quindi rimosso il tubicino e il paziente può tornare a casa. Dopo 4 mesi il palloncino si apre, liberando nello stomaco il liquido in esso contenuto e viene espulso in maniera indolore attraverso il tratto gastrointestinale. La procedura di impianto, assolutamente non dolorosa, dura 20 minuti e può essere eseguita da un medico in clinica o in ambulatorio senza andare in ospedale.

IL FUNZIONAMENTO

Una volta posizionato Elipse agisce in maniera meccanica occupando un volume che riempie gran parte dello stomaco e ne rallenta lo svuotamento, il cibo rimane qui più a lungo e il paziente ha una sensazione di sazietà che diminuisce gli stimoli della fame. Secondariamente e indirettamente Elipse agisce sui centri di sazietà che si attivano quando lo stomaco è pieno.

IL PROGRAMMA DI NUTRIZIONE

Avere fame e non sentirsi mai sazi sono due sensazioni molto frustranti quando si cerca di perdere peso seguendo una dieta e spesso causano l’impossibilità di seguire un regime alimentare ipocalorico. Nel programma Elipse è in primo piano la figura del nutrizionista che segue il paziente prima durante e dopo il
posizionamento con visite di follow up mensili.
“Il programma Elipse è un percorso clinico, nutrizionale e comportamentale, ritagliato su misura per ogni paziente, il suo successo è il risultato di un gioco di squadra in cui ci sono delle regole alimentari e comportamentali precise da seguire” spiega la dottoressa Roberta Ienca medico chirurgo specialista in Scienze dell’Alimentazione che ha all’attivo 300 palloncini impiantati negli ultimi due anni.

“La regola fondamentale è non introdurre volumi di cibo superiori a quelli indicati dal nutrizionista che educa a mangiare la giusta quantità e a masticare molto lentamente per far si che il senso di sazietà arrivi prima. La dieta mediterranea con un ottimo bilanciamento dei macronutrienti viene modificata caso per caso in base alle patologie” spiega la Ienca “è comunque sempre ipocalorica, intorno alle 1000 calorie, un
regime alimentare che un paziente non riuscirebbe a seguire senza il palloncino. Il programma Elipse ha come obiettivo primario educare alla corretta alimentazione per poter mantenere a lungo i risultati ottenuti”.

LA TECNOLOGIA ALLURION

La tecnologia rende unico il programma Elipse che si distingue anche per l’utilizzo di tools tecnologici, parte integrante del processo di dimagrimento, che permettono di monitorare costantemente svariati parametri del paziente sottoposto a trattamento. Una bilancia impedenzometria detta “intelligente”, in dotazione al paziente, rileva peso, composizione corporea, grasso corporeo, massa muscolare, massa ossea, acqua corporea, MBR (metabolismo basale a riposo), grasso viscerale. La bilancia è collegata via bluetooth ad una app scaricabile da Ios e Android la quale, ogni volta che il paziente si pesa salva automaticamente tutti i valori in archivio e li condivide in tempo reale con il nutrizionista.
A gennaio 2021 è stato lanciato l’Health-Tracker, uno smartwatch che monitora altri parametri come contapassi, attività fisica, ore di sonno, frequenza cardiaca. Scaricando la app su questo device i dati sono integrati con quelli della bilancia per avere un quadro completo dello stato di salute del paziente.

Durante il periodo di collocamento di 16 settimane si ottiene una perdita di peso media tra il 10 e il 15% del peso corporeo totale.

PER CHI E’INDICATO

Elipse è indicato per chi vuole perdere peso ma non riesce a farlo con una dieta, per chi non vuole sottoporsi a interventi invasivi, per coloro che devono perdere peso con urgenza prima di un’operazione, di artoprotesi ad esempio, prima del trattamento di fecondazione in vitro, per coloro che vogliono dimagrire ma non possono essere sottoposti ad interventi bariatrici.
Il BMI (indice di massa corporea) di partenza per sottoporsi al protocollo Elipse è da 27 in su, i risultati migliori si hanno tra 27 e 35. Come device che rimane nello stomaco per un periodo di tempo definito, Elipse è un ausilio per pazienti che soffrono di obesità di primo e secondo livello, ma non è una soluzione definitiva per grandi obesi. Con BMI molto importanti, come nel caso dei super obesi c’è possibilità di ripetere la procedura più volte nel tempo.
Associato ad una dieta appropriata e ad una regolare attività fisica il programma riduce il grasso accumulato e porta miglioramenti fisici ed estetici oltre che metabolici. In termini di età Elipse viene impiantato dai 18 anni in su.

COVID-19

Il legame tra Covid-19 e obesità è innegabile. Pubblicazioni internazionali affermano che l’obesità e il sovrappeso non solo hanno effetti negativi su malattie già note come diabete, cancro, patologie cardiovascolari, ma aumentano significativamente il rischio di esiti negativi (peggioramento/maggiore incidenza) dovuti al COVID-19. In particolare cresce del 46% il rischio di ospedalizzazione, del 113% il rischio di ricovero in terapia intensiva, del 48% la possibile mortalità.

ELIPSE E IL DIABETE ALIMENTARE

I pazienti diabetici che hanno difficoltà a dimagrire seguendo una dieta ipocalorica, possono farlo con successo grazie ad Elipse un programma efficace, veloce, non invasivo i cui risultati in termini di perdita di peso possono avere effetti positivi sulla patologia.
“Studi clinici* hanno dimostrato che la perdita di 15 kg entro i primi sei anni di insorgenza del diabete di tipo 2 determina la remissione della malattia in nove pazienti su dieci” spiega Rossana Daniela Berta, specialista in chirurgia generale presso l’Unità Operativa di Chirurgia Bariatrica Metabolica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana.
“Cali ponderali di questa entità, siano essi ottenuti con una dieta, con chirurgia bariatrica o con palloncini intragastrici portano a miglioramento e remissione di diabete di tipo due e di intolleranza glucidica. Esistono in particolare studi che dimostrano l’efficacia dei palloncini intragastrici sulla malattia**, ed essendo il calo ponderale di questi sovrapponibile a quello di Elipse” conclude la dottoressa Berta “da un punto di vista clinico i risultati positivi sul miglioramento e sulla remissione del diabete di tipo due sono gli stessi. Questa tecnologia non invasiva è sempre più utilizzata per aiutare pazienti a ritrovare il loro stato di salute e per ridurre il rischio di serie malattie quali il diabete, l’ipertensione e alcune forme di cancro”.

CLINICHE E COSTI
Costi: dai 3000 ai 3500 euro
Cliniche: consultare il sito allurion.com/it
ALLURION TECHNOLOGIES
La società americana Allurion Technologies ha creato e brevettato nel 2017 il palloncino gastrico Elipse utilizzato nel mondo da oltre 40.000 pazienti in 40 paesi. Allurion, pioniera di primo piano nello sviluppo di esperienze di calo ponderale innovative, scalabili e sicure, ha avuto dal 2017 al 2019 una crescita esponenziale del 100% e nel 2020 un aumento delle vendite del + 50% a dimostrazione di quanto sia sentita la necessità di perdere peso con soluzioni non chirurgiche in questo periodo di pandemia. In Italia nel 2020 sono stati posizionati oltre mille Elipse.

Elipse è stato co-creato dal dottor Shantanu Gaur, CEO e co-fondatore di Allurion Technologies, che afferma: “Elipse è molto più di un semplice palloncino per la perdita di peso, è un programma in grado di offrire ad ogni paziente gli strumenti e il supporto necessari per impostare e pianificare uno stile di vita sano per un futuro migliore”.

——–

1. Primary care-led weight management for remission of type 2 diabetes (DIRECT): an open-lable, cluster-randomized trial. Prof. Michael EJ Lean, MD Wilma S Leslie, PhD Alison C Barnes, PG Dip George Thom, MSc Luoise Mc Combie, BSC et al. The Lancet, volume 391, issue 10120, P541-551, February 10 2018.
2. The effect of intragastric balloon placement on weight loss and type 2 diabetes control. Chan AO, Chow WS, Lam KF, Hsu A, Hung I, Chan P, But D, Seto WK, Lam KS. Aliment Pharmacol Ther.2008 Jul; 28 (1):162- 4.
3. Gastrointestinal devices for the treatment of type 2 diabetes. Brethauer SA, Chang J, Galvao Neto M, Greve JW. Surg Obes Relat Dis. 2016 Jul; 12 (6): 1256-61.

Fonte : Affari Italiani