Colapesce e Dimartino a Sanremo 2021 con Musica leggerissima: il testo

La 71esima edizione del Festival di Sanremo 2021 vedrà sul palco anche Colapesce e Dimartino. Una coppia tutta sicula che presenterà il brano dal titolo “Musica leggerissima”. L’esordio artistico di Colapesce risale al 2010. Un’evoluzione durata un decennio, coronata dalla partecipazione al Festival della musica italiana sul palco dell’Ariston. Il suo nome deriva dalla leggenda del pescatore rimasto nelle profondità del mare per sorreggere l’amata Sicilia.

La scaletta di Sanremo 2021: ospiti e cantanti della prima serata

In dieci anni si è dato molto da fare, pubblicando quattro album: “Un meraviglioso declino”, “Egomostro” e “Infedele” e “I mortali”. Ha inoltre preso parte alla realizzazione del disco “Faber nostrum”, dedicato alla discografia di Fabrizio De Andrè.

Il suo ultimo lavoro discografico, uscito nel 2020, vede la partecipazione di Dimartino. La sua carriera ha inizio sul finire degli anni ’90. Prende parte a svariati progetti musicali. Forma i Famelika e si fa largo nel vasto mondo della musica italiana underground. Apre i concerti di molti artisti di spicco, da Caparezza agli Afterhours.

Il testo di Musica leggerissima

Se fosse un’orchestra a parlare per noi

Sarebbe più facile cantarsi un addio

Diventare adulti sarebbe un crescendo

Di violini e guai

I tamburi annunciano un temporale

Il maestro è andato via

Metti un po’ di musica leggera

Perchè ho voglia di niente

Anzi leggerissima

Parole senza mistero

Allegre ma non troppo

Metti un po’ di musica leggera

Nel silenzio assordante

Per non cadere dentro al buco nero

Che sta ad un passo da noi, da noi

Più o meno

Se bastasse un concerto per far nascere un fiore

Tra i palazzi distrutti dalle bombe nemiche

Nel nome di un Dio

Che non viene fuori col temporale

Il maestro è andato via

Metti un po’ di musica leggera

Perché ho voglia di niente

Anzi leggerissima

Parole senza mistero

Allegre ma non troppo

Metti un po’ di musica leggera

Nel silenzio assordante

Per non cadere dentro al buco nero

Che sta ad un passo da noi, da noi

Più o meno

Rimane in sottofondo

Dentro ai supermercati

La cantano i soldati

I figli alcolizzati

I preti progressisti

La senti nei quartieri

Assolati

Che rimbomba leggera

Si annida nei pensieri

In palestra

Tiene in piedi una festa

Anche di merda

Ripensi alla tua vita

Alle cose che hai lasciato

Cadere nello spazio

Della tua indifferenza

Animale

Metti un po’ di musica leggera

Perché ho voglia di niente

Anzi leggerissima

Parole senza mistero

Allegre ma non troppo

Metti un po’ di musica leggera

Nel silenzio assordante

Per non cadere dentro al buco nero

Che sta ad un passo da noi, da noi

Più o meno

Fonte : Sky Tg24