Premio Lunezia per Sanremo, vincono “Voce” di Madame e “Regina” di Shorty

Consegnati i primi due riconoscimenti a poche ore dall’inizio del Festival di Sanremo. Nel 2020 il premio venne vinto da “Rumore” di Diodato

Anche quest’anno a poche ore dall’inizio del Festival di Sanremo 2021 (TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE), sono stati ufficializzati i primi riconoscimenti assegnati ai cantanti che partecipato nelle sezioni Big e Nuove Proposte. Il Premio Lunezia per Sanremo è stato conquistato da “Voce” di Madame (FOTO) e “Regina” di Shorty, entrambi premiati per il testo delle canzoni che proporranno sul palco del Teatro Ariston. Stefano De Martino, patron della rassegna, ha pubblicato le motivazioni che hanno portato alla scelta di “Voce”: «Un talento precoce, con imprevedibili risorse, che potrebbe offrire novità alla bellezza musical-letteraria delle canzoni italiane». Queste invece le parole del critico musicale Dario Salvatori, membro della commissione del premio: «Per una lirica basata su sentimenti adolescenziali, sfumati tra follia e grandezza: sopravvivi a te stessa e diventerai quello che sei». Parlando di “Voce”, Madame ha detto “parla della ricerca della propria voce quindi della propria identità in mezzo a tutto. Tutto il rumore e il caos del mondo, in modo da trovare sé stessi”. La più giovane artista presente nell’edizione di quest’anno ha spiegato che vede Sanremo come un gioco, un’attività ludica, simpatica, una bellissima esperienza che sicuramente la formerà.

La vittoria di Shorty e la motivazione della commissione

Sanremo Giovani 2021: Davide Shorty con la canzone “Regina”. FOTO

Il Comitato d’Ascolto presieduto da Loredana D’Anghera ha premiato anche “Regina” di Davide Shorty, vincitore tra gli otto giovani in lizza per il Festival di Sanremo 2021. Questa la motivazione: “La canzone è ricca di sfumature d’oltreoceano, dai sapori inaspettati, apparentemente senza controllo. L’approccio vocale dell’artista è complementare al resto dell’opera, trovando così gli equilibri per raggiungere qualità musical-letterarie”. Nel 2020 a vincere il Premio Lunezia fu “Rumore” di Diodato, un riconoscimento che spianò poi la strada per la vittoria finale del Festival di Sanremo.

La storia del Premio Lunezia

La 26esima edizione del “Premio Lunezia – Festival della Luna” si svolgerà su più date nel periodo estate/autunno 2021 tra Aulla e La Spezia. Il riconoscimento nasce per la valorizzazione musicale-letteraria delle canzoni italiane ed è stato ideato dallo spezzino Stefano De Martino con il battesimo artistico di Fernanda Pivano e Fabrizio De André. Il nome della manifestazione fa riferimento alla ipotizzata regione fisico-politica Lunezia. La commissione giudicatrice cambia la propria composizione ad ogni edizione, quest’anno tra i membri ci sono Beppe Stanco, direttore artistico sezione big, Roberto Benvenuto presidente di Commissione, Marina Pratici responsabile di redazione MusicalLetteraria, Ciro Acampora consulente artistico, Maria Cristina Zoppa di Rai Radio Live e Rai Italia e Fabrizio Casinelli direttore Radiocorriere TV. In occasione del Festival di Sanremo, ogni anno vengono assegnati 2 “Premi Lunezia per Sanremo“, uno destinato ai big e uno alle nuove proposte. 

Fonte : Sky Tg24