Italia a Myanmar: fermare repressione

21.04
La Farnesina ha convocato l’ambasciatrice birmana Hmway Khyne per chiedere che “le autorità militari pongano termine immediatamente a tutte le azioni di violenta repressione delle proteste democratiche”.
L’Italia ha ribadito “la ferma condanna” del golpe e ha chiesto “l’immediato rilascio” di San Suu Kyi, sottolineando “l’illegittimità della decisione dei militari di annullare le elezioni di novembre”. Espressa anche la “piena solidarietà dell’Italia nei confronti di chi manifesta pacificamente”.
Fonte : Televideo