Justice League, Ray Fisher: ‘Walter Hamada voleva interferire con le indagini sul film’

Non accenna a placarsi la polemica che vede coinvolti ormai da tempo i vertici di Warner Bros. e DC e la star di Justice League Ray Fisher: l’attore, in seguito agli ultimi sviluppi della vicenda, ha infatti indirizzato un tweet al veleno al presidente di DC Films Walter Hamada.

Le parole di Fisher non giungono inaspettate: nelle scorse ore, infatti, WarnerMedia ha rilasciato un comunicato in cui viene respinta fermamente l’accusa di aver interferito con le indagini riguardanti la condotta di Hamada e degli studios durante la produzione di Justice Legue.

Nel tweet di Fisher si legge dunque, in tutta risposta: “Come ripeto sin dall’inizio: Walter Hamada ha PROVATO ad interferire con le indagini. Non ci è riuscito semplicemente perché non gliel’ho lasciato fare. Il fatto che gli investigatori facciano un comunicato per dire che non vi siano state interferenze è volutamente ingannevole e disperato“.

Parole tutt’altro che concilianti, dunque: l’attore continua ad avere il dente avvelenato nei confronti della produzione e di Hamada in particolare, per cui è davvero molto difficile aspettarsi un dietrofront nei prossimi giorni. Tornando a parlare del film, intanto, da poco è stato rilasciato il nuovo teaser della Snyder Cut di Justice League; secondo Zack Snyder, inoltre, la Snyder Cut terminerà con un enorme cliffhanger.

Fonte : Everyeye