Pioli sugli infortuni: “Problemi muscolari per Ibrahimovic, Calhanoglu e Rebic”

“Calhanoglu, Ibrahimovic e Rebic hanno avuto problemi muscolari, al momento sembrano più affaticamenti muscolari che problemi seri, ma valuteremo domani”. Stefano Pioli ha parlato così degli infortunati che hanno dovuto abbandonare la sfida contro la Roma, vinta 2-1:Ibrahimovic ha accusato un problema all’adduttore sinistro, Calhanoglu al flessore sinistro e Rebic all’anca. Ai microfoni di Sky il tecnico del Milan ha parlato della gara della sua squadra in casa all’Olimpico che riporta i rossoneri a -4 dall’Inter: “Ho detto alla squadra che non possono essere due sconfitte a toglierci le certezze. Ci sta, speravamo di fare meglio nelle ultime due settimane, ma non esserci riusciti deve darci motivazione. Abbiamo fatto un primo tempo eccezionale, dove siamo stati solamente non capaci di concretizzare, perché meritavamo dei gol in più. Giocavamo contro una grande squadra come la Roma, ci sta subire. È stata una bella partita, con ritmo e intensità come piace a noi. Una vittoria importante, ci fa uscire da una situazione particolare. “. 

Sul lavoro fatto in previsione del match delle ripartenze della Roma l’allenatore rossonero si è soffermato in maniera più precisa: “Abbiamo provato a essere più attendisti ma loro hanno qualità. I rischi bisogna correrli quando si è compatti. Abbiamo recuperato molto nella metà campo avversaria. Rapporti benefici/costi positivi”.

Sulla straordinaria prova di Tomori ha affermato: “Ha cominciato da subito a giocare con questa personalità. Continuo a credere che è il collettivo che permette al singolo di esprimersi nel miglior modo possibile. Abbiamo vinto meritatamente una gara importante e difficile”.

Sulle aspettative che ci sono intorno al Milan, Pioli ha affermato: “Se ci avessero detto che saremmo stati secondi in classifica mesi fa nessuno ci avrebbe creduto. Anzi, se avessimo avuto 40 punti ci avrebbero detto che il nostro campionato era ottimo, in lotta per la Champions dopo tanti anni. Ci sono sette squadre molto forti, alla fine solo quattro saranno contente, speriamo di essere tra quelle quattro”.

Fonte : Fanpage