Prati, rider e pusher: preso ‘Roman’. Così evitava i controlli e nascondeva la droga

Spacciava nascondendosi dietro il suo lavoro da rider per un’azienda totalmente estranea ai fatti. Gli uomini del commissariato Prati a seguito di un mirato servizio volto al contrasto delle sostanze stupefacenti  hanno arrestato così un cittadino dell’Uzbekistan di 25 anni detto ‘Roman’.

Il 25enne, come spiega la Questura, “utilizzava il suo lavoro di rider di una nota piattaforma di ordinazioni di cibo d’asporto per poter circolare liberamente a Roma eludendo i controlli anche in orario di coprifuoco imposto dall’attuale pandemia”. Avuta conferma circa l’attività di spaccio, il giovane è stato fermato nei pressi del portone della sua abitazione.

La perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire 304,35 grammi di hashish nascosti all’interno dei vani destinati ai driver e cd-rom di un pc in disuso. Sono stati inoltre trovati 2 bilancini di precisione, 50 euro in contanti e materiale per il confezionamento.

Fonte : Roma Today