Marco Bellocchio sostituisce Steven Spielberg alla regia del film su Edgardo Mortara

Annunciato nel 2014 come uno dei prossimi progetti di Steven Spielberg, il film basato sul rapimento di Edgardo Mortara ha trovato un nuovo regista: a dirigerlo sarà il nostro Marco Bellocchio, reduce dal grande successo de Il Traditore con Pierfrancesco Favino.

Per chi non lo sapesse, Mortara era un giovane ragazzo ebreo di Bologna che nel 1858, dopo essere stato battezzato segretamente, fu portato via dalla sua famiglia per essere cresciuto come cristiano. La lotta dei genitori per riavere indietro il figlio sfociò in una più ampia battaglia sociale e politica tra il papato e le forze dell’unificazione italiana.

Non solo, Variety fa sapere che Bellocchio sta scrivendo la pellicola (intitolata in inglese “The Conversion” e non più “The Kidnapping of Edgardo Mortara”) a quattro mani con Susanna Nicchiarelli, acclamata regista dei biopic Nico, 1988 e Miss Marx, entrambi presentati al Festival di Venezia. I due stanno collaborando a stretto contatto con uno storico italiano e hanno avuto accesso a diari, atti giudiziari e altro materiale legato a Mortara.

Bellocchio pianifica di iniziare le riprese nella primavera del 2022 a Bologna, Roma e altre località italiane ed europee. Al momento non ci sono dettagli sul cast, ma l’obiettivo è quello di avere sia attori italiani che internazionali. Ricordiamo che quando il progetto era ancora in mano a Spielberg si parlava della presenza di Oscar Isaac e Mark Rylance.

Fonte : Everyeye