Juventus, Buffon da record: “Finché salto così, continuo a giocare”

In campo con il Crotone, il portiere bianconero è diventato il recordman di presenze nei top 5 campionati europei: “Arrivo a questo traguardo saltando e non strisciando, questo è il più grande orgoglio. E, quando non ce la farò più, sarò il primo a riconoscerlo”. Pochi dubbi sulla lotta scudetto: “L’Inter non è una sorpresa, ha un valore almeno pari al nostro”

JUVENTUS-CROTONE 3-0, GOL E HIGHLIGHTS

La partita contro il Crotone ha proiettato Gianluigi Buffon nella storia una volta di più. Una serata speciale per il portiere della Juventus, mandato in campo dall’inizio da Pirlo al posto di Szczesny. Buffon ha così raggiunto la cifra record di 654 presenze in Serie A, diventando il calciatore con più presenze nella storia dei top 5 campionati europei. Un risultato davvero incredibile: “La cosa più importante è che non arrivo a questo traguardo strisciando ma saltando – ha detto Buffon a Sky Sport al termine del match-, questa è la più grande soddisfazione e il più grande orgoglio. È il modo in cui arrivi a fare le cose che fa la differenza. Se ho voglia di continuare ancora? Io misuro l’ampiezza e l’altezza dei miei salti ogni settimana: finché vedo che vanno bene vado avanti, appena vedrò che vanno male sarò il primo a fermarmi”. 

“Oggi serviva vincere. L’Inter non è una sorpresa”

Il portiere non ha poi nascosto la sua soddisfazione per la partita: “Serviva una vittoria – ha proseguito Buffon -, poi la maniera non è preventivabile. Nella prima mezz’ora abbiamo fatto benino, incontrando anche delle difficoltà. L’importante è mantenere sempre un agonismo, un’attenzione e un’energia senza fare passaggi a vuoto”. In chiusura un commento sull’Inter, ritenuta la favorita per il titolo: “Non è una sorpresa, la sorpresa stava nel fatto che ancora non riusciva a dimostrare il suo reale valore. L’Inter ha un valore importantissimo – ha concluso -, almeno pari al nostro, quindi per me non è una sorpresa”.

Fonte : Sky Sport