Marilyn Manson, nuove accuse da parte di Trent Reznor dopo Evan Rachel Wood

Pitchfork ha riportato le dichiarazioni rilasciate dal musicista in merito alla vita di Marilyn Manson

Pochi giorni fa Evan Rachael Wood ha raccontato di aver subito abusi subiti da parte del suo fidanzato Brian Hugh Warner, più comunemente noto come Marilyn Manson. A distanza di pochi giorni, Trent Reznor è intervenuto sulla vicenda, come riportato  da Pitchfork.

Marlyn Manson: le accuse

Evan Rachel Wood, classe 1987, ha parlato della vicenda tramite un post sul suo profilo Instagram: “Mi ha fatto il lavaggio del cervello e mi ha manipolata fino a sottomettermi. Sono stanca di vivire nella paura di ritorsioni, calunnie o ricatti. Sono qui per smascherare quest’uomo pericoloso, e denunciare le tante industrie che gli hanno permesso di fare ciò, prima che possa rovinare tante altre vite”.

Le parole dell’attrice hanno sconvolto il mondo dello spettacolo e numerosi colleghi hanno mostrato supporto e vicinanza in questa situazione delicata.

Nelle ore successive l’etichetta discografica di Marylin Manson, classe 1969, ha deciso di prendere le distanze dall’artista interrompendo immediatamente qualsiasi attività promozionale riguardante i suoi progetti discografici, tra i quali l’ultimo album .

Ora, Pitchfork ha riportato la dichiarazione rilasciata da Trent Reznor su Marilyn Manson con il quale ha collaborato alcuni anni fa prima della decisione di prendere strade separate.

Il musicista ha ribadito come trovi assolutamente inventato il passaggio nella biografia di Manson: “Nel corso degli anni ho parlato della mia antipatia per Manson come persona e ho tagliato i rapporti con lui quasi venticinque anni fa. Come ho detto all’epoca, il passaggio del suo libro è una completa invenzione. Ero arrabbiato e offeso a quel tempo quando venne pubblicato e lo sono ancora oggi”.

Fonte : Sky Tg24