Lazio zona gialla: cosa cambia domani 1 febbraio

Da domani, lunedì 1 febbraio, il Lazio torna in zona gialla. Lo ha dichiarato venerdì il ministro della Salute Roberto Speranza, dopo aver visionato i dati del monitoraggio dell’Istituto superiore della sanità riguardo l’andamento della pandemia da coronavirus in Italia nella settimana che va dal 18 al 24 gennaio. In base alla valutazione dei vari parametri, è stato stabilito che il Lazio da lunedì può tornare in zona gialla: l’Rt è tornato al di sotto della soglia di sicurezza e si è attestato a 0,73, e il tasso di occupazione dei posti letto nelle terapie intensive e nei reparti ordinari è di nuovo sotto la soglia di sicurezza (al 38%, su un livello di soglia fissato al 40%). In leggero calo anche il tassi di incidenza settimanale di casi positivi ogni 100mila abitanti.

Cosa cambia domani nel Lazio zona gialla: bar e ristoranti

La novità più significativa di quanto accadrà domani nel Lazio zona gialla, è che riapriranno ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie, che potranno tornare ad accogliere i clienti fino alle ore 18. Rimane l’obbligo dell’uso della mascherina e dell’igienizzazione delle mani, il distanziamento sociale tra i tavoli e tra i clienti seduti insieme, e degli ingressi contingentati. I locali non potranno ospitare comunque più di un tot di persone a volta, a seconda dell’ampiezza e delle dimensione degli ambienti. Il servizio è concesso dalle 5 alle 18, dopodiché è consentito l’asporto fino alle 22 e le consegne a domicilio senza limiti di orario.

Negozi e centri commerciali

I negozi di abbigliamento, che hanno continuato a operare nel fine settimana anche durante la zona arancione, continueranno con le loro attività senza cambiamenti significativi. Nessun cambiamento anche per megastore e centri commerciali nel Lazio: durante i giorni feriali continueranno a rimanere aperti, mentre nei giorni festivi e prefestivi (quindi il weekend) rimaranno chiusi. Al loro interno saranno aperti solo farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

Come funzionano gli spostamenti in zona gialla

Per quanto riguarda gli spostamenti, da lunedì 1 febbraio sarà possibile muoversi tra comuni della stessa regione senza limitazioni. A differenza di quanto accade in zona arancione (valida nel Lazio fino alla sera del 31 gennaio) non servirà l’autocertificazione per spostarsi sia all’interno sia all’esterno del proprio comune. Nonostante la zona gialla però, rimangono vietati gli spostamenti tra regioni, a meno che non sia per comprovati motivi di salute, lavoro o necessità. In questo caso, l’autocertificazione dovrà essere portata con sé o compilata in caso di controllo delle forze dell’ordine, che provvederanno a fornirla. Rimane attivo il coprifuoco dalle 22 alle 5: chi viene trovato fuori casa in queste ore, deve dimostrare (sempre con l’autocertificazione) di essersi spostato per i motivi di salute, lavoro, necessità.

Chiusi cinema e musei, piscine e palestre

Rimangono chiusi i cinema, i teatri, le sale scommesse, le sale da gioco, le discoteche, le sale da ballo, le sale da concerto, le palestre, le piscine, i parchi tematici, le terme, i centri benessere. Chiusi anche gli impianti sciistici fino al 15 febbraio. Al momento, per palestre e piscine, non c’è ancora una data di riapertura. “Ci vorrà del tempo, non sarà immediato – ha dichiarato a Il Messaggero l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato – Dipende dal tasso dei contagi e da quanto avanzeremo rapidamente con i vaccini e spero che si possa ripartire col patentino vaccinale, per aiutare i settori in crisi”.

Le regole per la scuole nel Lazio

Non ci sono novità per quanto riguarda le scuole a Roma e nel Lazio, dove rimane in vigore l’ordinanza adottata dalla regione lo scorso 18 gennaio. Le lezioni restano in presenza al 100 per cento per elementari e medie, mentre per quanto riguarda le superiori la percentuale è al 50%, con una progressione verso il 75%. A Roma sono due le fasce orarie previste per ingressi e uscite degli studenti, che restano almeno per il momento scaglionati.

Fonte : Fanpage