Castrezzato, 69 persone positive e 53 in isolamento: sindaco chiude le scuole una settimana

Scoppia un focolaio di Coronavirus nel paese e il sindaco decide urgentemente di chiudere tutte le scuole per una settimana, al fine di evitare la diffusione del contagio anche tra gli scolari e i relativi parenti. Succede a Castrezzato, comune in provincia di Brescia, dove il primo cittadino Giovanni Aldi ha preso la drastica decisione.

Secondo quanto riportato dagli ultimi dati a disposizione del Comune, negli ultimi giorni la situazione in paese si è fatta molto seria, con un’impennata dei contagi che ha portato a 69 nuove positività e costretto a mettere 53 persone in isolamento domiciliare, su un totale di circa 7.000 abitanti. Quindi, Aldi ha dapprima ragionato sulla sola chiusura della scuola dell’infanzia, dove si sono contate alcune delle 69 positività, ma poi ha scelto di tenere le porte chiuse anche nelle scuole elementari e medie, almeno per una settimana. Stesso discorso per i parchi pubblici. La decisione del sindaco è stata trasmessa in una lettera scritta (in allegato ad un video) dal primo cittadino e pubblicata sulla pagina Facebook del Comune: eccone il contenuto.

La lettera del sindaco Aldi

“Buongiorno concittadini, lunedì 1 febbraio 2020 la Lombardia diventerà zona gialla e sento il bisogno di esprimere alcune considerazioni sul serio momento che stiamo attraversando a causa del coronavirus che sta determinando una crescita esponenziale e preoccupante dei casi positivi a Castrezzato. I dati comunicati al sindaco dall’ATS, alla data del 29 gennaio, sono di 69 persone positive e 53 in isolamento. Raccomando vivamente a tutti i cittadini di continuare a mantenere un comportamento responsabile volto a limitare le relazioni interpersonali e gli spostamenti non necessari”.

“È importante continuare ad osservare tutte le norme di contenimento del contagio, prime tra tutte quella dell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e del distanziamento sociale, in modo da potere presto tornare alla normalità, fortemente auspicata da tutti. Il sindaco lavora ogni giorno costantemente con ATS per monitorare la situazione sanitaria, alla luce dei dati che quotidianamente vengono aggiornati; inoltre nel rispetto della libertà di espressione di ognuno, vorrei precisare che ogni altro tipo di analisi proveniente da fonti non ufficiali è da considerarsi opinione personale. Il Sindaco è a Capo della COC – Centro operativo comunale – e coordina con le autorita’ di polizia, assistenza e volontariato tutte le operazioni di sostegno e monitoraggio della popolazione colpita”.

“La zona gialla non deve essere un pretesto per creare assembramenti o frequentazioni eccessive; lunedì verrà emessa ordinanza di chiusura dei parchi comunali e si sta provvedendo alla sanificazione di tutti gli ambienti scolastici. Pertanto al fine di evitare inutile allarmismo e comprensibile paura tra la popolazione, in virtù di notizie che potrebbero anche in futuro non trovare fondamento, la raccomandazione a tutti i concittadini è quella di attenersi soltanto alle informazioni diffuse o confermate dalle autorità preposte e dai canali ufficiali che sono il sito istituzionale del comune e la pagina fb – Comune Castrezzato.
Questo non significa che possiamo abbassare la guardia ma continuiamo a rispettare tutte le norme sanitarie, restiamo a casa e lo sforzo di ognuno di noi sarà determinante per superare questa emergenza. Vi chiedo ancora un piccolo sforzo, continuiamo ad essere una comunità unita, attenta e responsabile educata nell’interesse e nel rispetto di noi stessi e degli altri”.

Fonte : Fanpage