Eriksen promosso in Inter-Benevento: da regista come un nuovo acquisto

Ha propiziato il gol del vantaggio dell’Inter che ha sbloccato la gara del ‘Meazza’ contro il Benevento e si è poi esibito in una sequela di giocata e passaggi illuminanti per i compagni, che hanno stregato Conte. Christian Eriksen ha fatto ciò che si aspettava il tecnico nerazzurro e dopo il gol nel derby contro il Milan in Coppa Italia, il trequartista danese ha dimostrato di essere pronto a farsi largo in questa seconda parte di stagione. Schierato titolare nel 3-5-2 di partenza, Conte l’ha inserito in una mediana con Gagliardini e Barella, nel ruolo di regista, capace di garantirgli quella libertà tale da poter agire indisturbato con la sua fantasia.

Eriksen si andava a prendere palla dalla difesa, ha gestito la manovra e ha giocato quasi ‘alla Pirl0′ quando Ancelotti ebbe l’illuminazione di metterlo davanti alla difesa. Gli è mancato solo il gol che ha sfiorato nel secondo tempo con la traversa colpita con un tiro da fuori area e con un’altra conclusione dal limite bloccata però da Montipò. Conte gli ha affidato tutti i tiri da fermo confermando come il giocatore sia stato ufficialmente tolto dal mercato e pronto a scrivere finalmente un nuovo capitolo della sua vita all’Inter.

La migliore partita di Eriksen con la maglia dell’Inter

Screzi fra Conte ed Eriksen? Ora sembra proprio di no. Già, perché il danese è stato capace di mettere a tacere tutte le voci di una sua possibile partenza nel mercato di gennaio con quella punizione contro il Milan nel derby di Coppa Italia, che ha cambiato di netto la sua avventura all’Inter. Da esubero a punto centrale della formazione nerazzurra in un ruolo importante in mediana, da regista, che gli consente comunque di potersi esprimere al meglio con la sua fantasia.

Il ruolo da regista della manovra nerazzurra sembra calzargli a pennello. Il danese si trova davvero a suo agio e nel corso della gara contro il Benevento, è stato capace di diventare il punto di riferimento di ogni azione dell’Inter. Da lui cominciava la manovra nerazzurra e dai suoi piedi passano i palloni più importanti, quelli che avrebbero dovuto far filtro tra difesa e attacco. Nell’arco dei 90′ il danese ha toccato ben 130 volte la sfera con il 90% di precisione passaggi: 100 su 111. Inoltre, il danese, ha colpito 1 traversa e ha intercettato 2 palloni. Insomma, anche le statistiche dicono che Eriksen è il vero nuovo acquisto dell’Inter in questa seconda parte di stagione.

A fine partita, ai microfoni di DAZN, l’allenatore in seconda Stellini (Conte squalificato) non ha nascosto la sua soddisfazione per la gara di Eriksen: “Questa sera mi è piaciuto tantissimo in questo nuovo ruolo e si sta applicando molto in settimana – ha detto Stellini a fine gara – Serve molta intelligenza per giocare in quel modo e lui ne ha tanta e lo sta dimostrando”. Stellini ha poi proseguito sulla partita del danese: “È quello che ci aspettiamo da lui – ha evidenziato – adattandosi in un ruolo in cui deve badare anche la fase difensiva, e di questo siamo molto contenti, ce lo teniamo stretto“.

Fonte : Fanpage