Inter, Lautaro Martinez: “Il gol mi mancava. Rinnovo? Sono felice qui”

L’attaccante dell’Inter ha parlato dopo la vittoria contro il Benevento: “Stiamo cercando di arrivare al rinnovo. Sono contento qua e la gente mi ha sempre trattato bene. La società e il mister hanno fiducia in me e io sono felice. Esultanza? Sbaglio dei gol facili, devo migliorare sotto porta. Lukaku è sempre decisivo”. Poi le parole di Stellini, vice di Conte: “Eriksen lavora duro, siamo felici. È un grande giocatore. E siamo contentissimi di Sanchez”

INTER-BENEVENTO 4-0: GOL E HIGHLIGHTS

Un secco 4-0 per rispondere alla vittoria del Milan a Bologna e rincorrere ancora lo scudetto. L’Inter batte il Benevento e tiene viva la lotta al primo posto in classifica, che dista sempre 2 punti. Al termine della partita ha parlato a DAZN Lautaro Martinez, autore di un gol e un assist contro i giallorossi. A cominciare dalla trattativa per il suo rinnovo fino al 2024: “Stiamo cercando di arrivarci. Sono contento qua e la gente mi ha sempre trattato bene. La società e il mister hanno fiducia in me e io sono felice. Cerco sempre di dare il meglio in campo, poi quello che succede fuori si risolverà“. Poi una parentesi sulla rabbiosa e liberatoria esultanza dopo la rete col Benevento: “Sbaglio dei gol facili e poi ne segno altri più difficili come questo. L’importante però è vincere, siamo un grande gruppo e siamo contenti di quanto stiamo facendo”.

“Devo migliorare sotto porta. Lukaku sempre decisivo”

“Se devo essere più cattivo sotto porta? Sono un attaccante e devo fare gol. Lavoro tanto per la squadra e capita qualche errore, ma in questo devo migliorare. Ogni giorno comunque darò tutto per l’Inter e per Conte” ha proseguito Lautaro parlando poi della partita di Lukaku, sembrato leggermente sottotono dopo la squalifica in Coppa Italia per la rissa con Ibra: “Lui è importante per noi, e oggi ha dimostrato che anche non essendo al 100% ha segnato due gol e ha giocato bene. Siamo felici, lavoriamo per questo e siamo sempre contenti di vincere. Se poi facciamo gol è ancora meglio. È stata una partita tosta, soprattutto nel primo tempo. Per fortuna abbiamo trovato il gol grazie a una loro autorete, e dopo abbiamo gestito bene la gara. Nel secondo tempo invece abbiamo segnato i gol che ci siamo mangiati nel primo”.

Stellini: “Eriksen lavora duro, siamo felici. È un grande giocatore”

Al termine della partita sono arrivate a Sky Sport anche le parole di Cristian Stellini, in panchina contro il Benevento al posto dello squalificato Conte (di cui è vice). Primo argomento, la grande gara di Eriksen da regista: “Siamo convinti di ciò che facciamo, ci stiamo lavorando e siamo felici della sua dedizione al lavoro. È un ragazzo intelligente e si vede in campo, si sta adattando rapidamente a un ruolo nuovo e stasera gli è venuto praticamente naturale. Deve lavorare duro e stare attento a entrambe le fasi. È un grande giocatore e sta entrando nel nostro ritmo. In carriera ha giocato in tanti ruoli del centrocampo e ha fatto anche la mezzala, questa posizione è nuova ma lui sa adattarsi facilmente. Sta lavorando per adeguarsi alla Serie A, non è facile per chi viene da un altro campionato. Lui lo ha fatto coi suoi tempi e siamo felici, ora deve proseguire così. Non è detto che giochi solo in questo ruolo. Ci aspettiamo adesso la continuità che sta dando ultimamente”.

Stellini: “Siamo contentissimi di Sanchez”

Poi sulla prossima semifinale di Coppa Italia contro la Juventus: “Non mi importa del calendario dei bianconeri, ma del nostro. È molto fitto ma siamo contenti di poter ruotare i giocatori e coinvolgerli. Non è facile giocare così dopo un po’ di tempo fermi, faccio i complimenti a Ranocchia ed Eriksen per le loro prestazioni. Siamo felici che tutti si sentano dentro al progetto. Dobbiamo crescere ma siamo contenti di tutti, anche di Sanchez“. Del cileno, vicino allo scambio (ora bloccato) con Dzeko, Stellini ha poi parlato anche a DAZN: “Non mi occupo del mercato, quello che posso dire è che siamo contentissimi di Alexis come degli altri giocatori. Sono tutti coinvolti e questo ci soddisfa”.

Fonte : Sky Sport