Catania, il compagno la picchia e la trascina per casa tirandole i capelli: lei lo fa arrestare

L’ennesima aggressione da parte del compagno si è conclusa questa volta con l’arresto dell’uomo, un 56enne residente a Catania, che ora dovrà rispondere dell’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. A denunciarlo è stata la compagna che dopo essere riuscita a sfuggire all’ennesima violenza domestica ha allertato le forze dell’ordine chiedendo il loro intervento nell’appartamento che i due condividevano nella città siciliana.

L’allarme è scattato nella nottata di venerdì quando è giunta alla centralina del 112 la chiamata della donna, una 50enne originaria della Mauritius, che voce concitata chiedeva aiuto all’operatore della centrale operativa. Quest’ultimo ha fatto scattare l’intervento di una pattuglia dei carabinieri che, dopo avere localizzato la donna, hanno raggiunto il suo appartamento: una volta entrati hanno immediatamente soccorso la donna che in quel momento stava ancora cercando di difendersi dal compagno. L’uomo è stato fermato e portato in caserma, successivamente è scattata la misura cautelare degli arresti domiciliari in un’altra abitazione.

È stata la vittima a raccontare ai carabinieri l’accaduto spiegando che qualche giorno prima aveva posto fine alla relazione con il compagno dopo tre anni nei quali erano stati innumerevoli gli episodi di violenza domestica e maltrattamenti. In quest’ultimo caso il compagno l’aveva immotivatamente accusa di averlo tradito e per questo l’aveva prima insultata e poi aggredita: dopo averla tirata per i capelli, sbattuta su un tavolino di vetro, l’aveva minacciata con una posata da cucina. La donna aveva tentato di difendersi con una padella per poi chiedere aiuto ai carabinieri poi prontamente intervenuti.

Fonte : Fanpage