Comunali Milano, Sala: “Buone possibilità di vincere, spero si voti tra maggio e giugno”

Il sindaco di Milano, Beppe Sala, ritiene di avere buone probabilità di vincere anche alle prossime elezioni Comunali, alle quali si ricandiderà. Lo ha detto, sfidando la scaramanzia, intervenendo nella mattinata di oggi alla seconda giornata del “non congresso” di Alleanza civica, progetto politico che già sostiene il sindaco a Palazzo Marino. “A Milano non si vince mai facilmente, tranne un’eccezione che è stata la seconda vittoria di Albertini, a Milano si vince per 4-5 punti non di più”, ha detto Sala, aggiungendo però che le sue possibilità di vittoria “sono molto buone perché abbiamo lavorato bene”.

Sulla data del voto: Mi auguro sia tra maggio e giugno

L’attuale primo cittadino, che ha sciolto le riserve sulla sua ricandidatura lo scorso 7 dicembre, giorno di Sant’Ambrogio, ha dalla sua parte il fatto di non avere al momento sfidanti. Né il Movimento 5 stelle né il centrodestra hanno infatti comunicato il nome del loro candidato, semmai ve ne sarà uno: per i Cinque stelle si è infatti parlato anche di una possibile, quanto difficile, alleanza con Sala. Ma sono tante le incognite legate al voto: la principale è rappresentata dalla data in cui si voterà, che potrebbe slittare a causa della pandemia. “Mi auguro che si voti tra maggio e giugno”, ha detto Sala, che ha definito le prossime elezioni “le più importanti degli ultimi decenni”.

Si partirà casa per casa a conquistare il consenso

“Il mondo è attraversato da trend secolari che cambieranno la nostra vita, dovremmo adattarci a una situazione che è cambiata e anche la politica dovrà cambiare – ha spiegato Sala alla platea -. Mi faccio e vi faccio un auspicio e cioè che non vinceranno coloro che sapranno a parole spiegare meglio la situazione o fare l’elenco dei problemi, ma vinceranno coloro che sapranno proporre delle risposte e saranno credibili”. Sala ha già incamerato il sostegno di diversi gruppi, dai Verdi ad Azione di Calenda. Il sindaco confida di definire il quadro delle liste e dei partiti che lo supporteranno “per impostare una buona campagna elettorale e cercare una formula per far coesistere le varie istanze, e fare un buon lavoro di squadra”. “Voglio accelerare i tempi, poi si partirà casa per casa a conquistare il consenso necessario per vincere”, ha concluso Sala, dicendo di voler mettere a punto “una proposta per Milano sufficientemente nuova”.

Fonte : Fanpage