Affittano un appartamento per una festa di compleanno: 22 ragazzi multati a Milano

Una festa di compleanno con oltre 20 invitati, tutti racchiusi nello spazio di un appartamento. Una cosa del tutto normale in tempi normali, ma assolutamente da evitare, e vietata, in un momento in cui c’è una pandemia che continua a mietere centinaia di vittime ogni giorno, solo in Italia. A scoprire il party illegale, giovedì sera, sono stati gli agenti della polizia di Stato. Teatro della festa un appartamento in viale Montello a Milano, una zona centrale tra l’Arena civica e il parco Sempione.

La casa era stata presa in affitto appositamente per la festa

A chiamare gli agenti sono stati alcuni vicini: i partecipanti alla festa, un diciottesimo compleanno, non si sono infatti risparmiati, festeggiando con urla e schiamazzi colui che compiva gli anni. Rumori che hanno indispettito e insospettito gli altri residenti, che hanno così chiamato la polizia. Quando gli agenti sono giunti sul posto hanno scoperto all’interno dell’appartamento ben 22 ragazzi, di età compresa tra i 17 e i 26 anni. La polizia ha inoltre accertato che l’abitazione in questione era stata presa in affitto appositamente per la festa, forse proprio per cercare di evitare problemi con le forze dell’ordine. Non è però servito a niente: tutti i partecipanti al party sono infatti stati sanzionati dalla polizia per non aver rispettato le norme anti-covid.

Un episodio simile a Cerro Maggiore, nel Milanese: 20 multati

Non è la prima volta che le forze dell’ordine intervengono per mettere fine a party in questo momento illegali. Lo scorso weekend venti ragazzi, tra i 20 e i 30 anni, sono stati multati dai carabinieri perché avevano organizzato una festa a base di alcol e musica ad alto volume in un’abitazione a Cerro Maggiore, nel Milanese. Anche in quel caso tutti i partecipanti sono stati multati per violazione delle disposizioni anti Covid.

Fonte : Fanpage