MasterChef 10, l’uscita di scena di Ilda e Igor. Le interviste

Dopo l’addio di Marco e Daiana (qui le interviste), il settimo appuntamento con il talent di Sky, ha visto un’altra doppia e sofferta eliminazione. Ilda non supera l’Invention da stella Michelin (la clip), mentre Igor cade inesorabilmente nella fase finale dello Skill Test (il video). Sono undici i concorrenti rimasti in gara a contendersi il titolo di vincitore della decima edizione del cooking show (LO SPECIALE), la sfida continua. E si fa sempre più agguerrita, non c’è più spazio per le incertezze, qualsiasi errore può essere fatale.

L’INTERVISTA DOPPIA

MasterChef Italia 10, l’addio di Ilda e Igor. FOTO

Fin dalla Mistery Box i concorrenti hanno dovuto mettersi in discussione, come spesso accade, sulle loro tavole si nascondono le insidie più pericolose e basta un attimo per ritrovarsi fuori dai giochi. Esattamente ciò che è accaduto prima a Ilda e poi a Igor. Qualcosa per loro è andato storto e si sono ritrovati a dover abbandonare le cucine di MasterChef. Due spiriti allegri, autentici nello loro manifestazioni, mai eccessivi, sempre aperti al sorriso. Ilda è entrata in gara “ballando e saltando” (ricordiamo ancora la gioia incontenibile davanti ai tre sì della giuria), e Igor è andato via cantando, con la certezza di esser diventato “più fragile e forte al tempo stesso”. Ecco cosa ci hanno raccontato i due concorrenti.

Igor: “In generale in tutto il percorso credo di aver guardato troppo a me stesso e per lo scopo della gara questa non è stata una cosa positiva. Tutti gli altri invece mi sembra che abbiano sparato le loro cartucce. Io penso di non esserne stato capace. Non ho indossato il vestito che mi sono costruito negli anni per nascondere la mia timidezza, poteva essere vincente…Alle selezioni è andata così bene perché non avevo la pressione e lì ho mostrato l’aspetto che mi ha consentito di passare e che mi avrebbe consentito di andare avanti.
Ilda: “Sicuramente non sono stata completamente lucida, e la paura che fin dall’inizio mi ha accompagnato ha fatto la sua parte, non c’è dubbio purtoppo. Mi è dispiaciuto molto non aver mostrato tutti i lati del mio carattere. E anche per non aver sconfitto i miei timori, sopratutto quello di deludere i giudici. 

Rimpianti?
Igor: “Non mi pento di niente, a MasterChef ho imparato a capirmi meglio e a capire che sono un po’ incasinato, ma d’ora in poi saprò alzare più peso e spostare cose più grosse”.
Ilda: “Come dicevo mi è dispiaciuto non essere riuscita a sconfiggere la mia paura e non aver mostrato la vera Ilda”.


Il ricordo più bello?
Igor
: “Per me il primo giorno a MasterChef è stato come la prima volta a Manhattan, ho provato la stessa emozione, in entrambi i casi non ero concentrato su di me, ma ho ammirato tutto il resto. Ciò che c’è dietro alle telecamere, il lavoro dei giornalisti, dei tecnici, di tutto il mondo della tv, è stata una bellissima scoperta, non c’è niente di costruito.
Ilda: “Il ricordo più bello è stato quello iniziale, il grembiule bianco con i tre sì dei giudici, per me è stata una gioia immensa, ce ne sono stati anche altri, e non dimenticherò mai la dolcezza di Locatelli, così come di Bruno e Antonino.


Con chi avete legato di più e chi vorreste vincesse?
Igor:
“Io di solito faccio gruppo, ma quest’anno a causa del Covid e delle regole strette non è stato possibile, ho legato di più con le persone con cui ho interagito maggiormente. Mi sono confrontato più spesso con Federica, con Antonio e Azzurra. Se devo scommettere punterei razionalmente su Antonio, se invece la domanda è chi vorrei che vincesse, direi Federica.
Ilda: ”Ovviamente come si è visto in puntata ho legato con Maxwell, in lui trovavo conforto e quella tranquillità interiore che mi mancava, poi direi Valeria e Cristiano. Ho apprezzato la cucina di Antonio e quella di Aquila. Irene sta venendo fuori, e mi piacerebbe vincesse lei, primo perché è donna e poi come rivincita personale, siamo entrambi due persone sensibili e in questo ci si capisce.


Progetti per il futuro?
Igor: “
La risposta sta nel movente, sono andato a MasterChef per misurarmi, sono io l’antagonista e il nemico di me stesso. Ciò che farò dopo per me non è così importante, faccio un passo alla volta, ripensando alla mia voce per esempio, non voglio più usarla solo per cantare o insegnare, ma anche per altro, penso per esempio a dei podcast. Voglio vivere la mia vita con un’altra profondità e sono sicuro che sarò più efficace anche nelle mie scelte professionali.”
Ilda: “Il mio grande desiderio sarebbe lavorare in televisione o in radio dove ho già avuto esperienza, la cucina mi seguirà sempre, ma da piccola facevo teatro e il sogno di far parte del mondo dello spettacolo nasce lì. La vera Ilda non è uscita fuori completamente, vorrei far conoscere altri lati del mio carattere, non solo quello del pulcino bagnato che spesso si è visto a MasterChef”.

Fonte : Sky Tg24