Giornata della memoria, i film da vedere per non dimenticare l’Olocausto

Nella Giornata della Memoria, per ricordare la Shoah vi proponiamo alcune delle pellicole più significative di ieri e di oggi da guardare, riguardare, scoprire e riscoprire oggi.

Iniziamo da Il figlio di Saul di László Nemes, che racconta la storia di Saul Ausländer (Géza Röhrig), ungherese appartenente al Sonderkommando, la comunità di ebrei imprigionati nel campo di concentramento di Auschwitz e obbligati a servire i nazisti durante il genocidio. Il suo lavoro è quello di recuperare i cadaveri dalle camere a gas e cremarne i corpi, ma giorno, mentre sta svolgendo il suo compito, assiste all’omicidio di un ragazzino da parte di alcuni medici e da qui partirà una vicenda che potrebbe portare addirittura ad una rivoluzione.

Anche Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino fa parte dei nostri consigli, così come il recente vincitore dell’Oscar per la migliore sceneggiatura non originale Jojo Rabbit di Taika Waititi, ma se volete restare sul classico allora recuperate Il pianista di Roman Polanski e ovviamente Schindler’s List, fra i più celebrati successi di Steven Spielberg.

Impensabile non citare Train de vie – Un treno per vivere, film del 1998 diretto da Radu Mihăileanu che la Shoah la descrive in maniera irreale e il cui destino è legato a doppio filo a La vita è bella, o La scelta di Sophie di Alan J. Pakula. Infine, solo per i meno deboli di stomaco, citiamo anche il capolavoro russo Va’ e vedi di Elem Germanovič Klimov, considerato per il suo mix di surrealismo e iperrealismo uno dei film più belli e crudi di tutti i tempi.

Fonte : Everyeye