Nirvana, le sorprendenti abilità di Kurt Cobain con la chitarra: ecco perché era considerato l’anti-guitar hero

Ancora oggi Kurt Cobain è considerato come una delle icone del rock degli anni ’90: con i Nirvana, in effetti, il musicista ha segnato un’epoca, creando un nuovo genere che in seguito è stato etichettato come “grunge”. Il suo modo di cantare e di suonare ha incantato migliaia di fan che ancora oggi amano la sua musica; in realtà, però, nella sua epoca il suo sound è stato anche molto criticato, soprattutto per il suo stile “sporco e non certo da virtuoso della chitarra.

Non tutti forse sanno che il frontman dei Nirvana era un grande fan dei Beatles e che la band britannica lo ha molto influenzato nel suo stile compositivo: il suo amore per i Fab Four lo ha spinto a utilizzare diverse tecniche, come seguire le linee di basso, creare dei ritornelli orecchiabili e interpretare degli assoli di chitarra in un certo modo per poi lasciarli fondere nel ritmo della canzone.

Nonostante le sue fonti di ispirazione, Kurt è riuscito a creare un suo stile inconfondibile, che è stato davvero messo a punto solo con il terzo album dei Nirvana, In Utero, pubblicato il 13 settembre del 1993. Brani come Heart-Shaped Box, Rape Me e Serve the Servants dimostrano come ormai il frontman avesse definito il suo sound e il suo modo di comporre.

Ancora oggi, tuttavia, è Smells Like Teen Spirit la canzone più famosa dei Nirvana: tanti hanno considerato questo brano come l’esempio delle reali capacità di Kurt Cobain come chitarrista ma, a dire la verità, in quella fase della sua carriera il suo talento era ancora in un certo senso “in erba”, dunque questo pezzo non può davvero definirlo come musicista.

Indubbiamente, neanche in seguito Kurt Cobain ha mai raggiunto i livelli di mostri sacri come Jimi Hendrix o Randy Rhoads: bisogna però riconoscere che il leader dei Nirvana è sempre rimasto sé stesso e con il suo stile ha di fatto dato vita a un “anti-guitar hero”. La cover che realizzò di Love Buzz degli Shocking Blue è un esempio di ciò che lui era davvero in grado di fare con la chitarra: in questo brano Kurt utilizzò dei pull-offs molto semplici ma veloci, una distorsione pesante e dei tritoni per creare una differenza marcata nelle note del secondo assolo del brano. All’inizio dell’assolo sembra quasi che lui voglia solo fare rumore, invece ben presto quei suoni confusi si trasformano in note ben distinte che hanno persino qualcosa di psichedelico.

Cobain, insomma, cercava di mettere un po’ della sua personalità in tutto ciò che faceva, con grande inventiva a livello musicale: nella canzone Aero Zeppelin inclusa nel disco Incesticide, ad esempio, cercò di imitare il suono della voce di Robert Plant e di riprodurre i riff di Jimmy Page, mentre nell’assolo fornì una sua versione di quelli dei Led Zeppelin, utilizzando la scala blues con una distorsione pesante.

Anche negli assoli delle canzoni dei Nirvana, Kurt ha sempre cercato di creare qualcosa di unico: quello di Heart-Shaped Box, ad esempio, è semplice nella sua struttura ma riesce comunque a colpire; in molti casi, gli assoli del musicista si fondevano perfettamente con la canzone, in altri, invece, sembravano costituire delle unità a sé stanti, come è il caso di quello di Come As You Are.

Lo stile di Kurt Cobain, insomma, è stato erroneamente giudicato da molti come sciatto e approssimativo;secondo tanti altri, era molto più bravo come compositore e paroliere più che come musicista: in realtà, agli esordi, il musicista suonava con una maggiore precisione; se poi ha optato per uno stile più grezzo e un sound più “sporco” è stato semplicemente per una scelta estetica, non dovuta, dunque, alle sue presunte scarse abilità come chitarrista.

La sua tecnica di certo era anticonvenzionale e non può essere paragonata a quella di tanti altri musicisti, ma è proprio questo ad averla resa unica e ad aver fatto innamorare tanti fan. La sua abilità con la chitarra alla fine conta ben poco, perché si è può essere bravissimi nella tecnica ma non avere nulla da dire o non avere la personalità giusta per conquistare il pubblico e diventare una star. La verità è che Kurt Cobain ha creato la musica perfetta per i Nirvana e per dare voce a una generazione in un preciso momento storico. Se è riuscito a lasciare il segno nella storia della musica è proprio per questo.

Fonte : Virgin Radio