Schegge di Paura, dal rifiuto a Matt Damon nacque lo script di Will Hunting

Qual è il filo che collega Schegge di Paura a Will Hunting? Apparentemente nessuno: i due film vivono di storie e personaggi completamente diversi e sono apparentemente accomunati soltanto dal periodo storico (1996 il primo, ’97 il secondo). Matt Damon, però, potrebbe pensarla diversamente.

La futura star della saga di Bourne e The Departed, infatti, faceva parte di quella pletora di attori che avrebbero fatto follie per aggiudicarsi la parte di Aaron Stampler, da molti considerata come uno di quei ruoli capaci di svoltare la carriera di un attore in rampa di lancio.

Le cose, come sappiamo, non andarono bene per il povero Matt, a cui fu preferito un fenomenale Edward Norton: la delusione fu così forte, però, che Damon e il suo amico Ben Affleck decisero di dover fare qualcosa per imprimere la svolta decisiva alle proprie vite, convinti com’erano che un’occasione simile a quella del ruolo del protagonista di Schegge di Paura non sarebbe ricapitata di lì a breve. Il risultato? I due si dedicarono anima e corpo alla scrittura, venendone fuori con lo script di Will Hunting.

Tutto sommato i nostri non hanno di che lamentarsi, non trovate? Di certo non ci lamentiamo noi spettatori, che in caso contrario avremmo dovuto probabilmente rinunciare ad uno dei migliori film dell’ultimo decennio del secolo scorso. Per saperne di più sulla prova di Edward Norton, invece, qui trovate la nostra recensione di Schegge di Paura.

Fonte : Everyeye