Nacho Álvarez racconta una scena di Ballo ballo

“Questa è stata una delle sequenze più difficili del film, per esempio abbiamo dovuto cambiare la coreografia all’ultimo minuto per adattarla a un nuovo palco”, dice Nacho Álvarez, regista di Ballo ballo. “Anche il movimento della testa all’indietro, che è un po’ la firma di Raffaella Carrà, è stato aggiunto alla fine, dopo che lei stessa ci ha autorizzati a usarlo”.

Il film è ambientato nella Spagna franchista degli anni settanta. Racconta la storia di Maria, una ragazza spagnola che ha lasciato il suo fidanzato sull’altare a Roma e ha deciso di tornare a Madrid, dove insegue il sogno di ballare in tv. Quando riesce a partecipare a un noto programma televisivo, Maria si confronta con la censura dell’epoca, tutto al ritmo delle più famose canzoni di Raffaella Carrà. Ballo ballo si può vedere dal 25 gennaio su Amazon Prime.

Nacho Álvarez è un regista e sceneggiatore uruguaiano. Ballo ballo è il primo lungometraggio che ha diretto.

Fonte : Internazionale