Da Gattuso a rischio esonero al ritorno di Benitez a Napoli: cosa c’è nei silenzi di De Laurentiis

A Verona il Napoli ha disputato una delle partite più brutte di tutta la stagione. Dopo aver segnato subito con Lozano i partenopei hanno incassato tre reti, hanno perso la sesta partita in campionato, la quarta negli ultimi quaranta giorni, e sono scivolati al sesto posto (pari punti con la Lazio). Il momento è molto complicato. C’è qualcosa non quadra e Gattuso, che dopo la partita si è assunto tutte le responsabilità, inizia a traballare, per la prima volta. Il presidente De Laurentiis che lo ha sempre supportato, è in silenzio, lo è da quasi un mese e attende di capire cosa fare. In ballo fino a pochi giorni fa c’era il rinnovo del tecnico, che ora addirittura potrebbe essere esonerato, con l’ex Benitez pronto a tornare.

Napoli in difficoltà

La classifica è corta. Tra la Roma, terza, e Napoli e Lazio, sesta e settima, ci sono appena tre punti e c’è un girone di ritorno da disputare. Ma il trend dei partenopei è negativo. Il 2020 è stato chiuso con un punto in tre partite, il 2021 è iniziato invece con due goleade, un 2-1 all’Udinese e un pesantissimo ko a Verona. Il sali scendi non aiuta mai, ancora di più in un campionato come questo, dove anche un punto può fare la differenza.

Il silenzio di De Laurentiis

Prima del match con l’Inter il Napoli sembrava da scudetto, quel ko non ha ridimensionato gli azzurri che persero immeritatamente, giocando in 10, poi però arrivarono una brutta sconfitta con la Lazio e un pareggio con il Torino al 92′. Dopo quel match il presidente parlò, disse che la squadra aveva dominato e che i passi falsi precedenti erano dovuti anche ai problemi di salute del tecnico. Ma ora non arrivano più giustificazioni per la squadra o sostegno per il tecnico. E questo fa riflettere.

Gattuso e Giuntoli sotto esame

Dopo aver visto dal vivo la squadra nella finale della Supercoppa, in tv il presidente ha visto Verona-Napoli e ha iniziato a dubitare in modo concreto del progetto tecnico. La questione non riguarda solo Gattuso, ma anche il d.s. Giuntoli, alcune scelte di mercato hanno lasciato a desiderare. Entrambi non sono a rischio nell’immediato, ma la fiducia verso entrambi inizia a diminuire. De Laurentiis si aspetta una risposta dalla squadra già giovedì in occasione della partita di Coppa Italia con lo Spezia.

Obiettivo quarto posto

Mai come quest’anno per il Napoli è fondamentale arrivare tra le prime quattro. E senza la qualificazione in Champions tutto può essere rivisto, non solo il progetto tecnico. De Laurentiis da anni è nel mondo del calcio e sa che la continuità paga, ma ha bisogno del posto in Champions, altrimenti ci potrebbe essere un ridimensionamento.

Contatto con Benitez

Al momento non è in cantiere l’esonero del tecnico calabrese, ma c’è stato un contatto esplorativo tra il Napoli e Rafa Benitez, che all’ombra del Vesuvio ha lasciato un pezzo di cuore. Lo spagnolo ha appena lasciato il Dalian ed è tornato in Europa, ha avuto già diverse richieste. Al Napoli forse non direbbe di no, ma difficilmente accetterebbe di fare il traghettatore e soprattutto sembra volersi prendere una pausa di qualche mese prima di tornare in panchina.

Fonte : Fanpage