Colin Firth: “Non so se sono adatto ad interpretare ruoli gay”

Nonostante Colin Firth abbia più volte interpretato personaggi omosessuali nel corso della sua carriera, ritiene di non essere particolarmente all’altezza di un simile compito, in quanto non è certo di riuscire a cogliere tutte le sfaccettature di ruoli così complessi.

Nel corso di un’intervista l’attore ha dichiarato: Non so se sono adatto ad interpretare personaggi gay. Ogni volta che si presenta un ruolo del genere sono sempre attanagliato da mille dubbi. È qualcosa che prendo davvero sul serio e ci penso molto prima di farlo”.

Firth ha poi continuato: Ogni volta che mi trovo ad interpretare un personaggio omosessuale, penso che sia una presunzione insopportabile da parte mia. Non sento davvero di avere il diritto di interpretare il personaggio. Questo è sempre il punto di partenza. Cosa so della vita di questa persona? Come posso presumere di mettere piede nell’esperienza vissuta di questa persona, figuriamoci provare a rappresentarla?”.

E mentre Colin Firth si preoccupa di non essere in grado di interpretare al meglio un ruolo di questo tipo, un rapporto di GLAAD, una società attiva nella difesa dei diritti delle persone LGBTQ+, ha rilevato che, sebbene la rappresentazione di uomini gay bianchi sia in netto aumento, ancora oggi la rappresentazione di personaggi trans e non binari è risultata inesistente nelle principali uscite cinematografiche degli ultimi anni.

Intanto, date uno sguardo alla nostra recensione di Before I Go To Sleep, il film con Colin Firth e Nicole Kidman che questa sera vedremo in inda su Rai 4.

Fonte : Everyeye