El Shaarawy è già a Roma, ma per il ritorno in giallorosso si attende l’esito del tampone

El Shaarawy è ad un passo dal ritorno. L’attaccante è già nella Capitale, ma per siglare l’accordo con l’As Roma deve prima passare le visite mediche.

Positivo al Covid

Il ritardo nella firma del contratto è da imputare all’esito dell’ultimo tampone. L’attaccante è infatti risultato positivo al Covid 19 e, di conseguenza, sono slittati gli accertamenti sanitari a Villa Stuart. Ma è solo questione di tempo. Sull’intenzione dell’attaccante di origine egiziana restano pochi dubbi.

Il ritorno in giallorosso

Tra “il Faraone” e la società giallorossa l’accordo è già stato trovato. E chi si tratti solo di una formalità è confermato anche dal profilo Instagram del calciatore “Bisogna aspettare che diventi negativo per dare ufficialità alla Roma” si legge. Questione di giorni quindi poi la seconda punta, che aveva lasciato la Capitale per giocare nel campionato cinese con lo Shanghai Shenhua, potrà tornare a vestire i colori giallorossi.

La quiete dopo la tempesta

Dopo la partita con lo Spezia, l’attesa dell’ala a Trigoria è diventata più serena.  La vittoria con la società allenata da Vincenzo Italiano  è stato un balsamo. Allontana i dissapori e lenisce le ferite ricevute dalla squadra di mister Fonseca, dopo il doppio passo falso del derby e della Coppa Italia. 

Un atteso ritorno

Il ritorno di El Shaarawy, quindi, sembra cosa fatta e sarà a parametro zero, perchè sta risolvendo il contratto con la società cinese che lo aveva ingaggiato nel luglio del 2019. In giallorosso d’altra parte ha lasciato un buon ricordo ed un discreto bottino di gol. Una quarantina in tre stagioni. Un record nello score del Faraone.

Elsha-2-2

Fonte : Roma Today