I 25mila immobili in vendita con sconti fino al 75%

Redazione 24 gennaio 2021 09:06

Libero racconta oggi che la scorsa settimana l’Inps ha comunicato di aver ceduto al Comune di Verona un complesso immobiliare costituito da 180 alloggi con relative cantine pertinenziali e 199 garage, composto da alloggi «sociali», assegnati a nuclei familiari disagiati, oggi gestiti dal Comune mediante l’Azienda Gestione Edifici Comunali (Agec). Si tratta di una delle prime operazioni di questo tipo effettuate dall’Inps sul territorio nazionale grazie ad una recente modifica normativa che consente all’istituto di vendere a favore degli enti locali con un abbattimento sul valore economico complessivo degli stabili, tenendo conto delle peculiari circostanze delle unità destinate a finalità sociali (quali lo stato dell’occupazione degli immobili e il vantaggio della vendita in blocco dell’intero compendio). Il quotidiano racconta che l’Inps punta  a cedere circa 25mila immobili, incassando meno di un quarto del valore. In soldoni: il patrimonio è valutato oltre 2 miliardi, mentre l’ente mira a incassare poco meno di 500 milioni:

Metà delle unità immobiliari risultano libere. Libere. Ripetiamo: libere. Poi c’è un altro 8% di abitazioni che sono occupate senza titolo. Infine il rimanente 42% vede un inquilino dentro l’appartamento o la soffitta che ha un contratto in essere o scaduto.

L’Inps possiede inoltre 1.296 particelle di terreni: 486 si trovano in Calabria, 223 in Liguria, 111 in Emilia Romagna: “Questo accordo è reso possibile da una norma introdotta nel Decreto Rilancio per la qualemi sono battutoe consente al nostro Istituto la vendita di immobili a enti che li riutilizzano a fini sociali”, ha spiegato il presidente dell’Ente Pasquale Tridico. 

Fonte: Libero →

Fonte : Today