Europei in Polonia, Pietro Sighel argento nei 500. Dopo 8 anni nuovo podio continentale maschile

SighelLo short track regala all’Italia un podio continentale. La firma è quella di Pietro Sighel, 21 anni, figlio d’arte, argento nei 500 metri agli Europei in svolgimento a Danzica, in Polonia.

L’azzurro, al primo podio internazionale senior dopo i due bronzi ai Mondiali juniores conquistati a Montreal 2019 nei 1500 e nei 500, ha chiuso la finale in 40:896, solo dietro al russo Ivliev, oro  in 40.779. Terza piazza per l’olandese De Laat, in 41.056. 

Nel turno precedente, tra l’altro, il giovane azzurro aveva fatto registrare il record italiano sulla distanza giungendo sul traguardo in 40″735. Per lui al momento 21 punti e quinta posizione nella classifica overall. L’Italia torna così a conquistare una medaglia nell’individuale maschile di un Europeo otto anni dopo il bronzo di Confortola nei 1500 metri dell’edizione 2013 in Svezia.

Ma c’è grande gioia in casa tricolore anche per la qualificazione di entrambe le staffette in Finale A. Il quartetto femminile formato da Martina Valcepina (Fiamme Gialle), Cynthia Mascitto (Skating Club Courmayeur), Gloria Ioriatti (Fiamme Oro) ed Arianna Sighel (Fiamme Oro) ha infatti chiuso al secondo posto in semifinale dietro solo all’Olanda e domani se la vedrà proprio con le padrone di casa oltre a Russia e Francia.

Stesso cammino per la squadra maschile composta da Sighel, Andrea Cassinelli (Fiamme Gialle), Yuri Confortola (Carabinieri) e Luca Spechenhauser (Carabinieri), seconda in semifinale dietro l’Olanda e dunque in corsa domani per una medaglia.

Fonte : Coni