Francesca Michielin e Vasco Brondi, il testo del singolo “Cattive Stelle”

In attesa di rivederla sul palco del Festival di Sanremo con Fedez, Francesca Michielin (FOTO) aggiunge un nuovo brano al progetto “Feat”, disco di collaborazioni pubblicato nel 2020. La cantautrice ha infatti pubblicato la canzone “Cattive Stelle” che vede la partecipazione di Vasco Brondi, creatore del progetto artistico/musicale Le luci della centrale elettrica. La canzone rappresenta il primo capitolo del nuovo anno dell’album “Feat” che a marzo culminerà con “Chiamami per nome”, brano con cui Francesca Michielin e Fedez parteciperanno al Festival di Sanremo 2021 (tutti in cantanti in gara). In merito alla collaborazione Vasco Brondi, la cantautrice ha scritto un lungo messaggio sui social: “Arriviamo da un anno complesso, il 2021 lo voglio vivere un po’ come una rinascita. Una rinascita che inizia quasi in punta di piedi, consapevoli di vivere tempi difficili, sotto cattive stelle, ma con tanta voglia di musica”.

Francesca Michielin, le canzoni più famose

Francesca Michielin (la carriera) ha poi parlato di “Cattive Stelle”: Questo brano è scarno e allo stesso tempo per me profondamente emotivo, un po’ per iniziare l’anno con una valigia leggera. Sono felice di iniziare questo nuovo viaggio con Vasco Brondi, perché da quando ci siamo visti la prima volta, circa 6 anni fa, ci siamo trovati subito e abbiamo coltivato negli anni l’idea di trovare il brano perfetto per lavorare assieme. Oltre a essere un amico, Vasco è un cantautore che apprezzo da sempre per la sua profonda sensibilità”.

Nel giorno dell’uscita del brano, ha spiegato perché “Cattive Stelle” è il brano pubblicato nel nuovo anno: “Magari inconsciamente spero che se io gli dimostro dolcezza, lui sappia ricambiare. Con me e con tutti noi. Ringrazio Vasco Brondi per l’amicizia e la profondità con cui ha scritto ed eseguito con me questa canzone”.

Il testo di “Cattive Stelle”

C’è un vento forte che mi porta da te

sposta le nuvole cambia il tempo

sposta le dune del deserto e finalmente mi perdo

in questo vento che mi porta da te

porta via le impronte le cose dette di notte

io e te sotto cattive stelle bellissime

Darò il tuo nome a centinaia di vie

a milioni di viali

a migliaia di fiori

darò i nostri nomi

a centinaia di fiumi

a milioni di uragani

a migliaia di canzoni

C’è un vento forte che mi porta da te

mi porta il tuo odore di temporale

mi porta su stelle molto lontane

su pianeti ancora senza nome

è un vento forte che mi porta sempre da te

a proteggerci farci del male in città straniere

io e te sotto cattive stelle bellissime

Darò il tuo nome a centinaia di vie

a milioni di viali

a migliaia di fiori

darò i nostri nomi

a centinaia di fiumi

a milioni di uragani

a migliaia di canzoni

Guarda tramonta ora

guarda tramonta un’era

prega per le navi in mare

per gli amori sparsi nella stratosfera

Darò il tuo nome a centinaia di vie

a milioni di viali

a migliaia di fiori

darò i nostri nomi

a centinaia di fiumi

a milioni di uragani

a migliaia di canzoni

Ai miei giorni migliori

ai miei giorni migliori

Fonte : Sky Tg24