Corriere, Sarzanini vicedirettrice piace. Gradimento dal 98% dei redattori

Fiorenza Sarzanini vicedirettrice Corriere della Sera: il voto di gradimento è al 98%

Fiorenza Sarzanini è il nuovo vicedirettore al Corriere della Sera. Il voto di gradimento è stato consistente: su 263 votanti, 258 hanno votato “sì”, 4 “no”, una scheda bianca. La nomina è stata approvata dal 98,1 per cento dei votanti. Erano 346 gli aventi diritto al voto delle redazioni di Milano, Bergamo, Brescia, Torino, Roma, quindi ha partecipato il 76 per cento dei redattori.

La nomina al Corriere “accelera” dopo l’offerta avversaria (Molinari-Repubblica)

Sarzanini sarebbe arrivata in questa posizione nel corso della sua carriera al Corriere, dove lavora ormai da vent’anni, l’attuale direttore Luciano Fontana l’ha promossa vice capo dell’Ufficio romano. Ma la nomina ha subito un’accelerazione, come si legge su Professione Reporter. Venerdì 8 gennaio infatti dopo la notizia che Saviano lasciava la Repubblica per il Corriere, sarebbe stata priorità del direttore Maurizio Molinari e di Elkann (GEDI) strappare a loro volta un nome di prestigio agli avversari, e la scelta sarebbe caduta proprio su Sarzanini, “che garantisce una copertura di notizie, di rapporti e di coordinamento ad alto livello”. L’offerta “fortissima” che Molinari presenta a Fiorenza Sarzanini è l’incarico di vicedirettore e un consistente impulso economico. 

Dopo che Fiorenza comunica a Fontana l’offerta di Molinari, la macchina Corriere “accelera”. “Vicedirezione subito, incentivo economico, delega a risolvere la successione dell’Ufficio romano, dove il capo, Roberto Gressi, viene destinato a scrivere di politica ed eventi sociali e a fare il consigliere politico del direttore”.

Fonte : Affari Italiani