Lazio, Simone Inzaghi: “Vittoria che dà fiducia. Papastathopoulos? Valutiamo”

E’ soddisfatto l’allenatore della Lazio per il passaggio ai quarti di finale di Coppa Italia. Inzaghi guarda anche al mercato: “Sokratis? Lo stiamo seguendo perché siamo corti in difesa”. Sulla gara: “Gran primo tempo, poi una disattenzione”. Su Muriqi: “Ha procurato il gol vittoria da vero attaccante”

C’è soddisfazione nella parole di Simone Inzaghi dopo il passaggio ai quarti di finale della Coppa Italia. Un impegno che si aggiunge già a quelli di campionato e Champions League e una Lazio che potrebbe intervenire sul mercato, specie in difesa: “Stiamo parlando con la società per capire bene i tempi di Luiz Felipe, ci stiamo guardano attorno perché in difesa abbiamo le rotazioni corte – dice –  Papastathopoulos? Sicuramente è uno di quei profili che si sta vagliando ma il mercato di gennaio non è semplice, i giocatori che giocano con continuità difficilmente vengono fatti partire, stiamo vedendo la soluzione migliore per noi. Il mio contratto? Non è un problema, il problema era tornare sui nostri ritmi e ritrovare giocatori”.

“Non era una partita scontata ma abbiamo fatto bene”

Nello specifico della partita: “Penso che abbiamo fatto un’ottimo primo tempo, creando tanto, prendendo due pali clamorosi e approcciando bene alla partita – prosegue – Non sono partite scontate queste, nella ripresa non abbiamo approcciato come il primo tempo e abbiamo commesso un errore che non avremmo dovuto commettere. Il gol di Muriqi (deviato da Colombi) ci porta ai quarti con fiducia. Proprio l’attaccante, arrivato in questa stagione, era stato un po’ un oggetto misterioso in questa prima parte di campionato: “Non dimentichiamo che non ha fatto il ritiro con noi, ha preso il Covid, e rientrato dalla nazionale e si è fatto male. Negli ultimi venti giorni si è allenato bene, si sta inserendo bene. E’ stato sfortunato nel palo ma ha procurato un gol da attaccante vero”.

“Al completo ce la possiamo giocare contro il Bayern”

Tra poco ricomincerà anche la Champions con la difficile sfida al Bayern Monaco: “Noi avevamo due grandi obiettivi, confermarci in Champions e tornare negli ottavi – dice ancora – Con il Bayern sarà proibitivo ma al completo ce la possiamo giocare. Ora con la defezione di Ramos vedremo, la Lazio del derby se la può giocare. Ci viene a mancare un difensore importantissimo”. Una parola anche per il rientro di Lulic dopo il lungo infortunio: “Penso sia la nota più bella della qualificazione. Sappiamo cosa ha passato in questi undici mesi, sono venti giorni che si allena, stasera non mi aspettavo entrasse così bene, ha fatto un bel salvataggio ed è andato bene. Deve trovare la condizione migliore e ci darà una grande mano”.

Fonte : Sky Sport